‘A morte ‘o ssaje ched’è? È una livella!

A livella Antonio de Curtis (Totò) « Al mio funerale sarà bello assai perché ci saranno parole, paroloni, elogi, mi scopriranno un grande attore: perché questo è un bellissimo Paese, in cui però per venire riconosciuti in qualcosa, bisogna morire. » Ogn’anno,il due novembre,c’é l’usanza per i defunti andare al Cimitero. Ognuno ll’adda fà chesta…

Non andartene docile in quella buona notte…

Non andartene docile in quella buona notte, I vecchi dovrebbero bruciare e delirare al serrarsi del giorno; Infuria, infuria contro il morire della luce. Benché i saggi conoscano alla fine che la tenebra è giusta, Perché dalle loro parole non diramarono fulmini, Non se ne vanno docili in quella buona notte. I probi, con l’ultima…

Bohemian Rhapsody: un capolavoro fuori dal tempo.

Celebre per la particolare struttura musicale, dovuta all’assenza di un ritornello, ad una serie di messaggi criptici, e soprattutto per la voce fuori dal comune che ce l’ha fatta amare, “Bohemian Rhapsody” è una canzone indimenticabile! Sarà che Freddy Mercury disponeva di uno strumento vocale equiparabile ad un vero e proprio miracolo, questo brano rimane…

E vui durmiti ancora! Una poesia d’amore, capace di rapire il cuore.

Siamo sul fronte della Carnia nel 1916 (Prima guerra mondiale), si fronteggiavano gli austriaci e due reggimenti formati da siciliani. In un momento di pausa, un giovane soldato siciliano prese la sua chitarra e intonò la canzone al chiaro di luna. I fucili cessarono di sparare e il silenzio che aleggiava nell’aria dava voce solo alle note della mattutina.
E vui durmiti ancora! Un esempio della grandezza della Sicilia e della sua gente.

Buon Compleanno “Maestro”!

Gli esseri umani sono soliti ricordare i propri simili soltanto quando questi non sono più, ma dimenticano quanto sia importante ed appagante, elogiarli e osannarli mentre sono ancora in vita, per le gesta di indubbia qualità. Tra le persone che ho il piacere di vantare come concittadino, c’è un uomo-simbolo della musica italiana nel mondo.…

I viaggi di Gulliver, 289 anni e non sentirli.

Londra 26 ottobre 1726, pubblicati “I viaggi di Gulliver”, capolavoro dello scrittore irlandese Jonathan Swift. Nato come romanzo d’avventura, dalla mente dell’autore il cui pseudonimo era Dr Lemuel Gulliver, fu ripulito dalle molte parti polemiche rivolte al sistema sociale inglese e venne riadattato affinché potesse essere rivolto ad un pubblico infantile. Nel 1960 divenne popolare…

Ode alla vita

Ode alla vita Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce. Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle “i” piuttosto che un…

L’indifferenza

Il contrario dell’amore non è l’odio, ma l’indifferenza. L’odio è spesso una variante impazzita dell’amore. L’indifferenza invece riduce a nulla l’altro, non lo vedi neppure, non esiste più. E nessuno ha il diritto di ridurre a nulla un uomo. L’indifferenza avvelena la terra, ruba vita agli altri, uccide e lascia morire; è la linfa segreta…

Obbedisci! Non pensare! Dormi!

Essi vivono è un film del 1988 diretto da John Carpenter ed è tratto da un racconto del 1963 di Ray Nelson “Alle otto del mattino”. Film dinamitardo, divertente, zeppo di ironica voglia di svegliare la massa dei dormienti; che punta il dito su un sistema di dittatura democratica abilmente camuffato, ma che la platea…

Tienimi per mano…

Tienimi per mano al tramonto, quando la luce del giorno si spegne e l’oscurità fa scivolare il suo drappo di stelle… Tienila stretta quando non riesco a viverlo questo mondo imperfetto… Tienimi per mano… portami dove il tempo non esiste… Tienila stretta nel difficile vivere. Tienimi per mano… nei giorni in cui mi sento disorientata……