Rivelazioni: il capitolo conclusivo della trilogia fantasy The Arthur Chronicles.

Il 2019 è stato un anno molto impegnativo su vari fronti, ma non poteva concludersi in modo migliore, almeno per lo scrivente, dato che il mio sesto romanzo è adesso una realtà editoriale. Se vi dicessi che scrivere un romanzo fantasy è stato più facile di scrivere un romanzo thriller, mentirei spudoratamente! Per qanto mi riguarda, la maggiore difficoltà l’ho incontrata nel non volermi basare soltanto sulla fantasia per cercare di dargli un aspetto piuttosto credibile, cosa che mi ha obbligato ad attingere da fonti culturalmente più o meno note, oltre a dover studiare per bene tutto ciò che riguardava le caratteristiche dei personaggi, gli usi e i costumi dell’epoca di riferimento, nonché il linguaggio e le ambientazioni. Ciò nonostante, scrivere questa trilogia è stato piuttosto divertente e mi ha anche dato molte soddisfazioni. Ma tutto ciò che ha un inizio, ahimé, deve anche avere una fine. Pertanto, è con grande piacere che vi presento il capitolo conclusivo della trilogia fantasy “The Arthur Chronicles”, un lungo racconto ambientato in una magica atmosfera celtica medievale, teatro delle vicissitudini di  un giovane vagabondo alle prese con il proprio passato e con l’estenuante avanzata del male nella terra che gli ha dato i natali, dove il culto della Grande Madre, le streghe, i druidi, i negromanti e svariate creature mitologiche danno vita a numerosi combattimenti a suon di spada e tanta tanta magia. Ma non potevano certo mancare i sentimenti come l’amore e l’amicizia, anzi, costituiscono proprio il cuore pulsante dell’intera trilogia. Bene, vi lascio una piccola introduzione di questo terzo capitolo e i relativi link per un vostro eventuale acquisto sulla piattaforma Amazon, che sia ebook o cartaceo, e ricordandovi della possibilità di poterlo leggere gratuitamente, attraverso il programma KindleUnlimited. Grazie per l’attenzione e alla prossima. 😀

Promo Rivelazioni ebook cartaceo

“Hai ragione, era uno sciocco! Credeva che fossi un uomo d’onore e si fidava ciecamente di te, perché non si era mai reso conto che eri solo un vigliacco, e lo sei tuttora! Lui ha mantenuto il suo onore fino alla fine, ha saputo accettare la sconfitta onorando il suo nemico, perché è così che si comporta un vero re…”

INTRODUZIONE

Si dice che da un grande potere derivano grandi responsabilità, e questo vale anche per Arthur Breeden: l’ha imparato sulla sua stessa pelle. Come un fantoccio animato dalle abili mani delle streghe, ha compiuto il destino che gli è stato imposto, sfidando il suo passato e plasmando il futuro dell’Inthyr. È stato ingannato, attaccato dalle creature più raccapriccianti e ha anche sofferto per la morte dei suoi compagni. Ciò nonostante, ha continuato ad avanzare per poter mantenere una promessa: strappare i territori dell’Inthyr dalla morsa dell’oscurità e restituirli al popolo. Il suo cammino lo ha portato in territori sconosciuti e dovette imparare a cavarsela da solo, mentre il signore delle tenebre cercava di fermare la sua avanzata tessendo trame sempre più diaboliche.

Dal momento in cui si ritrovò dall’altra parte dell’Arandir, Arthur conobbe il significato della parola disperazione. Tutto l’Inthyr era stato messo a soqquadro dai Negromanti e molti villaggi portavano ancora i segni dell’opera diabolica dei Gwarth, mentre la portentosa spada degli Ellstrom divenne improvvisamente ostile, la sua fedeltà era mutata e suggeva la linfa vitale di Arthur rendendolo sempre più debole. Tuttavia, l’incontro con persone dalle capacità straordinarie gli restituì la forza necessaria per proseguire il cammino. L’Inthyr gli apparteneva per diritto di discendenza, ma il vuoto di potere, creatosi dopo la dipartita di Uren il rosso, aveva dato vita alla totale anarchia. Ogni villaggio e ogni cittadella erano guidati da una sorta di governatore, ma nessuno di loro era disposto ad abbandonare il proprio ruolo, né aveva intenzione di riconoscerlo come legittimo sovrano di tutte le terre. Eppure, nonostante i dissapori, il giovane regnante riuscì a conquistare la lealtà del suo popolo, anche se, a volte, dovette ricorrere alla forza e svelare la sua vera identità. Non era un uomo normale, bensì un mezzosangue, perché nelle sue vene scorreva tanto sangue umano quanto quello di strega.

La battaglia finale contro la Morte Grigia è ormai imminente e Arthur, dopo aver affrontato con coraggio le rivelazioni che riguardano il suo destino, può finalmente incontrare colui che comanda le armate delle tenebre dall’interno della Fortezza degli Yomintyr.

Questo libro conclude la trilogia fantasy The Arthur Chronicles.

Copertina flessibile: 293 pagine
Editore: Independently published (13 dicembre 2019)
Collana: The Arthur Chronicles
Lingua: Italiano
ISBN-10: 1675205698
ISBN-13: 978-1675205693
Peso di spedizione: 508 g

link Cartaceo https://www.amazon.it/dp/1675205698
link Ebook https://www.amazon.it/dp/B082QTX91Y

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.