Sesa/Lega – Fanpage. Un’offerta che non potrete rifiutare: “300mila euro in pubblicità, ma vi fermate con l’inchiesta sul compost in Veneto”.

L’aria è ormai irrespirabile, i terreni sono invasi da tonnellate di compost e digestato derivanti dalla lavorazione/riciclaggio dei rifiuti umidi urbani, ma contenenti plastica, vetri e rifiuti vari che bloccano la crescita delle colture e attentano alla salute dei cittadini che vivono nelle zone limitrofe. Nonostante le lamentele, i cortei e le manifestazioni di dissenso dei cittadini, nulla è stato fatto per fermare lo scempio, mentre i rapporti tra il patron della società (e partecipate) e il vice premier Salvini diventano sempre più saldi, e migliaia di euro entrano nelle casse della Lega, sotto la voce “finanziamenti per Salvini premier”. L’inchiesta di Fanpage punta il dito sul tentativo di corruzione della Sesa (una delle più grandi aziende europee che investono risorse proprio nel biometano): “300.000 euro in pubblicità, ma vi fermate con l’inchiesta sul compost in veneto”. La generosa offerta è stata rifiutata dalla testata giornalistica, i cui giornalisti hanno perseverato nel loro operato investigativo. Un grosso plauso.

L’offerta di Sesa:
“300mila euro in pubblicità ma vi fermate con l’inchiesta sul compost in Veneto”.

Articolo originale pubblicato da Fanpage il 10 giugno 2019 alle ore 15:26

“Spendiamo tanti soldi sui giornali per convincere della bontà di quello che stiamo facendo” – ci dice Angelo Mandato, il patron veneto di un impero costruito sui rifiuti, in un incontro riservato nel quale viene intavolata una trattativa per un investimento pubblicitario da 300 mila euro sul nostro giornale. Peccato che la generosa offerta arrivi proprio all’indomani della nostra richiesta di intervista ai vertici delle società di Mandato durante un’inchiesta sul compost in Veneto.  Come se non bastasse l’offerta economica ci viene proposta da Fabrizio Ghedin, il responsabile delle relazioni esterne della Sesa, una delle più grandi aziende di compost in Europa. Ghedin però è anche un consulente del Governo, è lo spin doctor di Vannia Gava, la sottosegretaria leghista del Ministro dell’ambiente. Ma le mani della Lega nel fortunato business del compost non finiscono qui. Finanziamenti al partito della Lega di Salvini, senatori leghisti con ruoli dirigenziali nelle società. Tutto ruota intorno alla municipalizzata dei rifiuti di un paesino del Veneto con un giro d’affari da novanta milioni di euro, fondata nel 1995 da Sandro Rossato, un imprenditore veneto arrestato per ‘ndrangheta. Continua la lettura… https://www.fanpage.it/lobby-ndrangheta-e-lega-di-salvini-chi-ce-nel-business-del-compost-in-veneto/

 

sesa_compost_fanpage

Guarda il video dell’inchiesta
https://youmedia.fanpage.it/video/aa/XPg4COSwuyUOfnP2

Il dopo inchiesta

Dopo la pubblicazione dell’inchiesta del team Backstair di Fanpage.it, Fabrizio Ghedin ha presentato le dimissioni dall’incarico pubblico di consulente del governo per il quale percepiva 40mila euro di soldi pubblici. (Il consulente del governo, Ghedin, quando non si trovava nelle aule ministeriali oltre all’incarico in Sesa, era anche il responsabile delle relazioni esterne di un’altra società la “Bioman” di Pordenone, con sede sempre nella famosa via di Mirano, società produttrice di energia pulita tramite il recupero dei rifiuti che arrivano dalla raccolta differenziata, tra i cui azionisti più importanti c’è la Finam di Angelo Mandato. Leggendo i nomi del board del gruppo si può trovare, con la carica di vice presidente fino a qualche settimana prima delle elezioni europee, il trevigiano Gianpaolo Vallardi, oggi presidente della Commissione agricoltura e produzione agroalimentare in Senato. Ghedin aveva prospettato a Fanpage.it una sponsorizzazione per cercare di controllare l’inchiesta sul business del compost in Veneto. In un video istituzionale pubblicato dalla stessa sottosegretaria leghista Vannia Gava, si sente il suo spin doctor Ghedin ringraziarla per il suo operato non nell’interesse pubblico, ma a nome delle aziende private per cui lavora: “Lei sta svolgendo un’opera di cui tutto il comparto le è riconoscente per aiutare la messa in atto del decreto sul biometano”. Continua la lettura… https://www.fanpage.it/sesa-di-este-dopo-linchiesta-di-fanpage-it-si-dimette-il-consulente-del-governo-fabrizio-ghedin/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.