Promozioni fiat auto diesel, occasioni da non perdere? Attenti ai giochetti dei furbetti.

Molti non ricordano che nel 2015, negli Stati Uniti, scoppiò lo scandalo Dieselgate. Fu proprio l’EPA, l’agenzia americana per la protezione dell’ambiente, a riscontrare un’anomalia sui veicoli del gruppo Volkswagen, sui quali era nascosto un software che era in grado di aggirare le normative ambientali sulle emissioni di NOx e di inquinamento da gasolio. Il dispositivo era geniale! Capace di superare i test sulle emissioni quando le auto erano in condizione di basso regime, ma che in realtà celava il superamento dei limiti imposti dalla legge di ben 40 volte, quando queste erano nelle normali condizioni di percorrenza stradale.

diesel-divieto

Da quel momento, molte città europee si diedero subito da fare per fissare il blocco delle auto diesel a partire dal 2020, e annunciandone l’abolizione totale e il divieto di circolazione entro il 2025. A dare il colpo di grazia alla questione Diesel, ci ha pensato il Tribunale amministrativo federale di Lipsia, emettendo una sentenza di divieto di circolazione nei centri urbani per questioni di inquinamento ambientale, però lasciando ai vari municipi la libertà di applicare o meno la sentenza. Inutile dire che la sentenza ha creato un CAOS di proporzioni epiche, perché un automobilista potrebbe circolare con la propria vettura nella città dove risiede, ma essere impossibilitato a raggiungere il posto di lavoro o un luogo di vacanza, qualora dovesse trovarsi ad attraversare un comune che ne vieta il passaggio.

Nonostante questa allarmante situazione abbia indotto le case automobilistiche a correre ai ripari, rinunciando anche alla futura produzione di tali automezzi, la nostra cara Italia ha sempre remato controvento e non ha perso mai l’occasione per proporre le proprie vetture DIESEL a prezzi da favola, così da invogliare gli acquirenti poco informati e liberarsi di eventuali e probabili pesi morti.

promo fiat da fiat.it

Promozione da fiat.it

SEI PIENAMENTE A CONOSCENZA DEL FATTO CHE IL DIESEL SARÀ VIETATO A PARTIRE DAL 2020, MA TU CONTINUI A VENDERE VETTURE CHE DOVRANNO ESSERE ROTTAMATE O MODIFICATE!?

Dal sito Automobile.it

Abolizione del diesel in Italia:
a Roma lo stop ai diesel è fissato per il 2024.

Stop ai diesel nel Nord Italia dal 2019

La guerra allo smog nella Pianura Padana entra in una nuova fase. Dal 1 ottobre fino al 31 marzo 2019 sono scattate le prime limitazioni permanenti al traffico in Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Si tratta di misure più severe rispetto a quelle dello scorso inverno: da quest’anno, infatti, il divieto di circolazione nei giorni feriali vale anche per i veicoli diesel Euro 3 (oltre che per i mezzi benzina Euro 0, diesel Euro 0, diesel Euro 1 e diesel Euro 2) indipendentemente dai livelli d’inquinamento. Il blocco della auto diesel varrà anche per i prossimi anni. La limitazione è estesa alla categoria Euro 4 entro il 1 ottobre 2020, alla categoria Euro 5 entro il 1 ottobre 2025.

Blocco auto diesel Milano

Anche a Milano è valido il blocco alle auto diesel Euro 3. A ciò si aggiunge il fatto che il blocco permanente delle auto diesel scatterà dal 21 gennaio 2019. Da quel giorno i veicoli diesel fino a Euro 3 non potranno più circolare a Milano. Saranno attivi più di 180 varchi per controllare le violazioni, mentre gli automobilisti saranno avvisati con apposita segnaletica orizzontale. Il divieto sarà esteso anche ai diesel Euro 5 a partire dal 1° ottobre 2025.

ESTERO

Nonostante le nuove e più restrittive normative, alcune case come Toyota hanno deciso per una sospensione istantanea della vendita delle vetture diesel in Italia, altri costruttori, come Mercedes, hanno promesso grandi investimenti per lo sviluppo della propulsione elettrica senza abbandonare il motore diesel.

Sebbene le case automobilistiche avessero adottato il sistema ”Filtro antiparticolato” per abbattere le emissioni nocive e continuare a vendere l’invendibile, chiunque si sia fatto due passi in città o giri solitamente in bicicletta in mezzo al traffico, si sarà sicuramente accorto del fumo nero che fuoriesce da alcune autovetture (tra l’altro, stare dietro queste macchine è impossibile, a meno di non dotarsi di bombole d’ossigeno), beh, questo significa che quel filtro è stato abolito abusivamente da qualche officina amica. Il motivi sono semplici: i filtri si intasano in fretta e sostituirli costa un botto. In poche parole, qualunque trucco sia stato utilizzato per abbattere l’inquinamento di questi motori particolari è fallito miseramente! Allora, perché continuare a vendere o proporre vetture che vanno contro tutte le logiche ambientaliste? SOLDI! SOLDI! SOLDI!

Magari, in un prossimo futuro si parlerà di sistemi ecodiesel, di benzine alternative, di mezzi elettrici formidabili a ricarica rapida, ma… per il momento aprite gli occhi ed evitate di farvi prendere per il naso. Se potete, state alla larga da certe promozioni apparentemente create per il vostro risparmio… non lo sono!

Annunci

6 pensieri su “Promozioni fiat auto diesel, occasioni da non perdere? Attenti ai giochetti dei furbetti.

  1. Ho letto diverse cose in proposito e ho ascoltato un servizio proprio specifico in merito all’inquinamento dei diesel, sono arrivata alla conclusione che la guerra spietata ai diesel è solo una delle tante speculazioni messe in atto dall’Europa, visto che, i risultati di studi in proposito hanno provato che molti diesel, soprattutto dagli euro 4 in poi (muniti tutti dei filtri antiparticolato) inquinano come e addirittura meno della benzina.
    E’ chiaro comunque che il futuro delle macchine sarà elettrico, se non completamente, sicuramente quelle ibride, stanno comunque studiando per alternative, è stata già fatta, proprio dalla Toyota la macchina ad idrogeno….ma ancora non si sa il prezzo 😛

    Piace a 1 persona

  2. Concordo sul messaggio; purtroppo la miopia del legislatore in questo caso non aiuta:
    il motore diesel, se tenuto a punto (in questo caso il cambio automatico ne ostacola ampiamente la possibilità), e si utilizza carburante di qualità, è il motore meno inquinante in assoluto. Solitamente i proprietari non si preoccupano ci ciò, ed abbiamo le emissioni di nuvolette nere e dense ad ogni accellerata.
    Il discorso è comlesso: uso una macchina a metano, per *legge* è definito ecologica e può circolare, ma la combustione del metano genere co²,il cui eccesso è responsabile dell’effetto serra …
    Ciao Fabio, buona giornata 🙂

    Piace a 1 persona

    • Io utilizzo una vettura a Benzina e GPL. I consumi sono ridotti, così come le emissioni nocive (se usi solo il GPL), ma hai ragione nel dire che tutto stia nei piedini e nella mentalità dei rispettivi proprietari. Comunque, amico mio, certe innovazioni sono state veramente una cagata pazzesca 😉
      Buona giornata, Pietro.
      Fabio 😀

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.