A son never forgets

Si dice che un figlio non può mai dimenticare il volto dei propri genitori, neppure dopo lunghi decenni trascorsi in loro assenza. Eppure, nonostante sia un detto molto popolare che trova conferme in ogni dove, coloro che subiscono una tale perdita, presto cominciano a temere il giorno in cui non riusciranno più a ricordarne i lineamenti. La paura che le nebbie possano avvolgere quelle immagini, cancellandone l’amorevole illusione che le faceva apparire quasi reali, si fa strada nella mente di chi resta e si trasforma in collera, per via delle molteplici domande che hanno il potere di far dubitare sulla genuinità dei sentimenti. Sono già trascorsi otto anni, da quel drammatico giorno che ci ha voluto separare con tanta fretta, e ancora oggi riesco a ricordare bene il viso di mio padre, così come se fosse al mio fianco in questo stesso momento. Lo sento ancora sussurrare alle mie spalle, stuzzicarmi come faceva mentre era in vita, quando voleva dare inizio a contese verbali che finivano in risate. Ma se mi volto nel tentativo di afferrarlo… la tristezza del vuoto mi stringe il petto, mentre ricordo quelle poche ultime parole strappate a quel male che lo divorava fisicamente, lentamente, costantemente, ma mai nella dignità di uomo. Forse è proprio questo che mi tormenta giornalmente; la paura di non riuscire a vivere e morire con la stessa dignità che mi ha insegnato fino al suo ultimo respiro, il poter dimenticare il suo profumo, la luce riflessa nei suoi occhi smeraldini, la sua voce tonante. Mi dico spesso che il frutto non cade mai troppo distante dall’albero e che non potrò mai dimenticare il suo viso, ma quello in cui spero davvero, quotidianamente, è di poter riuscire ad ascoltare il suo sussurro… ancora una volta. Possa non essere mai un addio, ma un arrivederci.

candles

2 pensieri su “A son never forgets

  1. Sono oltre vent’anni che ho perso mio padre, e ti assicuro che non si dimentica mai, che continua a essere presente, e il cuore a battere per quei sussurri che di tanto in tanto immancabilmente arrivano.

    Un abbraccio.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.