Ritorno al proibizionismo

Nella città di Palermo, di questi tempi sembra di essere ritornati nella Chicago degli anni 20, grazie a una sorta di strana macchina del tempo. Parlo di quegli anni del proibizionismo che induceva la gente a sgattagliolare nei vicoli in cerca di alcol, facendo la felicità delle bande di criminali che producevano quel fuoco liquido illegalmente. In questa città la crisi è ormai palese. Le attività commerciali chiudono giornalmente in via definitiva, lasciandosi dietro un fiume in piena di disoccupati e tanta gente che non ha più nulla da perdere. La legge dell’uomo cozza inesorabilmente contro la legge della sopravvivenza, ma mentre la gente cerca di risollevarsi in mille modi, seppure illegali, la legge dell’uomo sega le gambe a ogni iniziativa, senza guardare mai alle conseguenze.

proibizionismochicago

E tutto questo perché? Semplicemente perché non si vogliono rendere le cose più semplici abbassando le tasse. I politici non riescono a comprendere i benefici effetti del ritorno alle botteghe, alle bettole (volendo seguire l’articolo sotto riportato), al lavoro artigiano che si tramandava di padre in figlio. Loro ci impongono uno stile di vita industrializzato, seguendo il richiamo del soldo facile, ma non tenendo mai conto del fallimento sociale che questo sistema sconsiderato arreca all’intera cittadinanza. Oggi, cosa ormai nota, un supermercato di nuova concezione viene gestito da non più di 15 persone, le quali si sorbiranno turni massacranti in cambio di zero vita sociale, zero vita familiare, e uno stipendio comunque da fame.

Abbassare le tasse, potrebbe essere l’unico sistema per salvare capra e cavoli.
+ tasse = + evasione + delinquenza;
– tasse = + negozi aperti, – morti di fame (disoccupati) e famiglie più felici.

Lo capiranno mai? Non credo! Loro, i politici, si accontenteranno di scannare quei pochi poveracci che credono ancora nella legalità. Alla fine, mal che vada hanno già imboscato il bottino nei paradisi fiscali. Amen!

Mi chiedo a cosa serva multare chi non possiede nulla… è chiaro che non pagheranno mai!

Questo l’articolo di oggi del PalermoToday

Screenshot-2018-2-15 Controlli a Ballarò, sequestrata bettola multa di 8 mila euro per il titolareScreenshot-2018-2-15 Controlli a Ballarò, sequestrata bettola multa di 8 mila euro per il titolare(1)

6 pensieri su “Ritorno al proibizionismo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.