Perché amare se perdersi fa così male?

Non so se Dio ci vuole necessariamente felici.
Io credo che ci voglia capaci d’amare ed essere amati. Vuole vederci crescere.
Da piccoli crediamo che i giocattoli ci diano tutta la felicità del mondo, e la nostra stanza dei giochi è il mondo intero. Ma qualcosa deve spingerci fuori dalla stanza dei giochi, nel mondo degli altri… e questo qualcosa è la sofferenza!

Il dolore è il megafono di Dio che risveglia un mondo sordo.

Noi siamo come blocchi di pietra da cui lo scultore ricava le forme degli uomini.
I colpi del suo scalpello, così dolorosi per noi, sono ciò che ci rende perfetti!

Leggiamo, o meglio amiamo, per sapere che non siamo soli.

Perché amare se perdersi fa così male?
Io non ho più risposte, solo la vita che ho vissuto.
Due volte, in questa vita, mi è stato dato di scegliere: da bambino, e da uomo.
Il bambino ha scelto la sicurezza, l’uomo sceglie la sofferenza.
Il dolore di oggi fa parte della felicità di ieri. Bisogna accettarlo!

hopwing

Da: Viaggio in Inghilterra (Shadowlands), un film del 1993 diretto da Richard Attenborough e interpretato da Anthony Hopkins e Debra Winger.

Narra della relazione tra lo scrittore C.S. Lewis (Hopkins) e l’americana di origine ebrea Joy Gresham (Winger), così come è realmente avvenuta tra il 1950 e il 1960. Joy è un’aspirante scrittrice americana, giunta a Oxford col figlioletto Douglas per conoscere lo scrittore, nonché autore delle favole di Narnia tanto apprezzate dal figlio, in seguito a una lettera appassionata che la stessa aveva inviato per chiedergli di incontrarlo. Durante quell’incontro i due fanno amicizia, scontrandosi sul tema della sofferenza, ma subito dopo lei torna in America dove divorzia dal marito alcolista e infedele. Dopo qualche tempo, Joy si trasferisce a Londra e reincontra Jack (Lewis) nel corso di una sua conferenza, e gli chiede di sposarla “tecnicamente” per poter ottenere la nazionalità. Jack acconsente al piano per aiutarla, ma in cuor suo comincia a sentire un trasporto sentimentale. Una caduta accidentale rivela che la donna è ammalata di cancro, a quel punto sarà lui a chiederla in sposa, ma questa volta per amore. Scoprirà che…

Un film che definire capolavoro è poco!

10 pensieri su “Perché amare se perdersi fa così male?

  1. Pingback: Una storia vera – David Lynch (1999) | Liberi di Essere

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.