L’ho sempre detto: basterà un rossetto, per sterminare l’essere umano!

Buongiorno a tutti voi e buon fine settimana.

Oggi affronterò un tema delicato! Un tema che ho spesso affrontato con amici e conoscenti, suscitando a volte ilarità e maleparole, e facendomi anche definire come matto! Ma oggi non sono più uno dei pochi matti a parlarne, anzi, il supporto mi viene dato direttamente da una testata online che si preoccupa di attenzionare sulle magagne dei prodotti presenti sul mercato mondiale. Ho sempre precisato che, se fossi intenzionato a decimare la popolazione mondiale, mi basterebbe introdurre l’elemento nocivo nei prodotti di maggior consumo, e sarebbe poi il popolo stesso a fare il resto in totale silenzio. Ad esempio, se volessi rendere sterile una donna, mi basterebbe additivare il prodotto per l’igiene intima, un rossetto, una crema, gli assorbenti, e lei farebbe il resto attraverso un utilizzo costante e inconsapevole. Stessa cosa varrebbe nell’eventualità che volessi diffondere un cancro silente e mirato per l’uomo, poiché anche tutti noi utilizziamo prodotti di pulizia o per la cura della persona. Ma al di là del fatto che l’utilizzatore di tali prodotti fosse un maschio oppure una femmina, non avevo alcun dubbio che la cosa potesse essere fattibile; e infatti lo è!

L’ho sempre detto: basterà un rossetto, per sterminare l’essere umano!

I prodotti nelle immagini, sono esclusivamente a corredo dell’articolo.

L’articolo apparso di recente sul Salvagente, punta il dito sulla pericolosità derivante dall’utilizzo del “Burro di Cacao” per labbra. Sembra che questi prodotti siano altamente contaminati: “I test realizzati dalle organizzazioni dei consumatori dimostrano la presenza diffusa di oli minerali problematici per la salute.” – “Nei test delle associazioni, in buona parte dei prodotti sono state rilevate impurità potenzialmente cancerogene.”

Qui trovate la lettera inviata alla commissione.

Ovviamente, l’articolo pone le basi per future ispezioni meticolose, ma resta il fatto che tali prodotti avrebbero dovuto essere controllati e verificati ancor prima di metterli in vendita, a meno che non si agisca con la chiara e subdola intenzione di diffondere un virus. Da fin troppo tempo si registrano cali di nascite, bimbi malformati o malati alla nascita, così come il ritorno di vecchie malattie ormai debellate, e tutto fa pensare che il piano attuato dai “Big” stia andando spedito come un treno su rotaie infinite.

Ma il cittadino cosa può fare?
Mica può andare in giro con il microspopio e la tabella di riconoscimento sotto braccio! (questo lo sanno bene)
Possiamo continuare a fidarci dei produttori, oppure evitare di acquistare i loro prodotti. Potremmo anche tornare a utilizzare prodotti naturali fatti in casa; basterebbero un paio di libri a tema, oppure usufruire del web (la rete è strapiena di ricette ad hoc), ma anche in questo caso si potrebbe cadere in errore. Allora, che famo?

12 pensieri su “L’ho sempre detto: basterà un rossetto, per sterminare l’essere umano!

    • Vedi, Indiana, oggi come oggi non ci è possibile fidarci di nessuno. Come facciamo ad essere certi che l’erborista sia pienamente consapevole di ciò che vende? È una domanda che mi pongo spesso e volentieri, essendo anche io un acquirente che preferisce rivolgersi all’erborista. Forse, riservando un po’ di dubbi, saremmo certi della genuinità dei prodotti, se ce li creassimo noi stessi con i frutti della terra da “noi” curata. Ma con tutto quello che spargono in aria, non ne sono più tanto certo 😦 Anche un assorbente è a contatto con l’intimo per vari giorni, e anche quello potrebbe rilasciare sostanze nocive. Siamo nelle mani degli Dèi e della speranza. Buon weekend.

      Piace a 3 people

  1. siamo in mano a irresponsabili accaparratori di denaro incuranti della salute altrui, pure quella dei loro nipoti…e anche a informazioni cui non si sa esattamente che peso dare. Sarebbe ora che a tutelare la salute intervenissero controlli davvero seri da parte di esperti che denuncino poi pubblicamente i produttori di prodotti nocivi, e infliggere loro pene severe, esemplari, per evitare di continuare a costringere la gente a vivere sotto infinite spade di Damocle…Ma si sa che le grande industrie col denaro comprano tutto e tutti…mi fermo qui.

    Piace a 1 persona

  2. Concordo sulle scelte naturalistiche, ma … le erbe sono quasi sempre importate dai paesi dell’est, dove gli effetti di Chernobyl sono stati più devastanti che da noi.
    Il produttore erborista artigiano non è in grado di controllare il mercato da cui si rifornisce.
    Resta il biologico, ma quando i prodotti hanno la certificazione bio e sono stati coltivati su terreni (ad esempio la pianura padana) impestati di ogni elemento dannoso possibile, non solo l’atrazina che da qualche lustro è scomparsa dalle cronache ma non dalle acque, come possono essere sani?
    Purtroppo nessuna certificazione presuppone il controllo del terreno di produzione, per cui …

    Esiste poi anche la volontarietà 😉 … il tuo articolo mi fa ricordare “un cavallo per la strega” (se non confondo i titoli) di Agata Christie.

    Buon proseguimento 🙂

    Piace a 2 people

  3. ho appena visto un film in cui una fanciulla infetta mortalmente con un ceppo di streptococco modificato geneticamente una trentina di baldi giovani di un colleg, in una sola serata: attraverso il rossetto, appunto.

    ciao Fabio buona domenica

    Piace a 1 persona

  4. Sinceramente sono dell’opinione che ormai siamo talmente vaccinati per tanti e tanti batteri “moderni” che non ci faranno proprio un fico secco. Semmai son quelli da noi debellati da molti decenni che fanno più paura… poi, è ovvio che se un “buontempone” decide di mettere in atto il suo piano criminale, come dici tu… tutto è fattibile!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.