Mettiamo il caso che…

Non passa giorno che non si parli del probabile inizio di un nuovo conflitto di portata mondiale. Questo vuole attaccare quello, mentre quello vorrebbe attaccare quell’altro, ecc. ecc. Ci ho pensato un po’, cercando di darmi delle risposte più vere possibili, ma vorrei proporre anche a voi un quesito che impone una certa riflessione sui tempi attuali, nonché una buona dose di onestà nella risposta (Ovvero: dare una risposta, senza pensare a raccimolare like).
Mettiamo il caso (facciamo le corna) di trovarci in un momento storico drammatico, dove le grandi potenze mondiali decidono di dar vita ad un lungo braccio di ferro a suon di bombe, causando la scarsità di cibo, acqua, energia e medicine.
Mettiamo sempre il caso che ci sia qualche supermercato ancora aperto, o che vengano paracadutati aiuti dall’alto, con tempi molto lunghi tra un lancio e l’altro (lasciatemi esagerare), quindi ora vi chiedo:
Secondo voi (specialmente quelli che parlano sempre di quanto sia bella l’umanità, che propongono la pace e l’abbattimento delle diversità, ecc.ecc.), nel momento in cui dovessimo mettere in gioco la nostra sopravvivenza… cosa accadrebbe?
1) ci dividiamo i viveri da buoni fratelli;
2) chi arriva prima prende il più possibile e fanculo il mondo.
3) proponete voi una risposta…
 
Personalmente, ricordo bene cosa fu in grado di fare la gente, durante le passate crisi dello zucchero, dell’acqua, della benzina e delle sigarette, e non mi pare d’aver visto alcuna umanità. Potrei anche sbagliarmi, ma credo che “ognuno” penserebbe al proprio benessere, facendo anche uso di armi non convenzionali, perché i tempi della comunità sono finiti da un bel pezzo, ma abbiamo anche dimenticato i valori dell’umiltà e della fratellanza. Speriamo di non dover mai affrontare una tale esperienza.
 
Ad ogni modo, a voi l’eventuale risposta e buona serata.
Annunci

17 pensieri su “Mettiamo il caso che…

  1. Ogni cosa ogni giorno ci mette alla prova: non c’è tanto da rispondere su cosa faremmo, bensì su cosa facciamo già ogni giorno, affinchè certe cose non abbiano a ripetersi. Per quanto mi riguarda, faccio assai poco. Però credo che anche quel poco a qualcosa, alla fine, possa servire a me stesso ed agli altri…
    Un caro saluto

    Liked by 2 people

  2. Senza Coscienza si fa poco ma quello che conta è che si può sempre migliorare. Essere drastici e negativi, peggiora solo le cose.
    In passato ci sono state Rivoluzioni e movimenti (quelli giusti dico) contro il potere, composti da persone che facevano la fame (chi più e chi meno) e cooperavano fra loro.

    Basta leggere un po’ di Storia 😀

    Ciao!

    Liked by 1 persona

      • Io non mi nascondo e non sputo sentenze. Generalizzi troppo, ci sono persone come me che fanno la differenza ogni giorno. Dovresti rispettare!
        La tecnologia è usata male, almeno dai più e dal potere, altrimenti sarebbe un ottimo strumento. Ciao! 🙂

        Liked by 1 persona

      • Ade, non ti stavo attaccando, era una considerazione dei tempi moderni. In ogni caso, la tua risposta frettolosa conferma ciò che ho scritto 😛 come vedi è facile cadere in errore se non si guarda in faccia l’interlocutore, né si può ascoltare il tono utilizzato ed è comprensibile 🙂 Ciao cucì 🙂

        Mi piace

      • No assolutamente, hai capito male… e non è la prima volta. Hai generalizzato, tutto qua!
        Faccia a faccia faccio paura, meglio di no… e te lo dice uno che adora il confronto faccia a faccia. 😉
        Non sono caduto in errore, hai interpretato male il mio commento.

        Liked by 1 persona

      • Ah ah ah! Il punto è, tornando al tuo post, che lo squilibrio sociale diventa sempre più palese e stiamo tornando ad un secondo Medioevo. Il tenore di vita aumenterà ancora credo, la tecnologia va avanti ma molte persone diventeranno sempre più povere e non potranno arrivare ad un benessere giusto. Più che supermercati vuoti, vedremo carrelli della spesa vuoti. Possiamo arrivare a discorsi molto più complessi comunque. Ciao a presto, paisà!

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...