Marzo ha trentun giorni. La leggenda di “Marzo e il pastore” ormai dimenticata.

Ci sono storie e leggende oramai dimenticate! Storie che ci venivano raccontate dai maestri tra i banchi di scuola, o dai nostri nonni quando, da bambini, andavamo a trovarli. Storie di vita raccontateci sotto forma di favole, ma che ci accompagnano ancora oggi e ci son rimaste ben impresse nelle menti, così da poterle raccontare a nostra volta. Una di queste è la leggenda di Marzo e il pastore. Una storia che ci invita a non abbassare la guardia ai primi tepori primaverili, poiché Marzo è un mese birbantello, ed anche se cerchiamo di eludere i suoi tiri mancini, non possiamo mai essere sicuri d’averla scampata. Buon inizio di settimana.

cover

Una mattina, là sul cominciare della primavera, un pastore usci con le pecore e incontrò Marzo per la via: “Buongiorno, pastore, dove le meni oggi le pecore a pascere?”

“Eh, Marzo, oggi vado al monte.”

“Bravo pastore, fai bene! Buon viaggio!” e fra sè disse: “Lascia fare a me, chè oggi ti rosolo io!”

E quel giorno al monte giù acqua a rovesci, un vero diluvio!

Il pastore però, che l’aveva squadrato ben bene in viso e non gli era parso schietta farina, aveva fatto tutto all’incontrario. La sera nel tornare a casa rincontra Marzo.

“E be’, pastore, come è ita oggi?”

“È ita benone! Sono stato al piano; una bellissima giornata, un sole che scottava!”

“Sì eh? Ci ho gusto! …e intanto si morse un labbro. E domani dove vai?

“Domani torno al piano. Con questo bel tempo, matto sarei a mutare.”

“Sì? bravo! Addio.”

E si partirono. Ma il pastore, invece d’andare al piano, va al monte; e Marzo giù acqua e vento e grandine al piano: un vero castigo di Dio! La sera trova il pastore: “O pastore, buona sera; e oggi come t’è ita?”

“Benone! Sai, sono andato al monte, e c’è stata una stagione d’incanto. Che cielo! Che sole!”

“Proprio ne godo, bravo pastore. E domani dove vai?”

“E domani vado al piano; mi par di vedere certi nuvoloni su dietro l’alpe…. Non mi voglio
allontanare da casa.”

“Fai bene, ti consiglierei anch’io!”

Insomma, per farla breve, il pastore gli disse sempre all’incontrario, e Marzo non ce lo potè mai beccare. Siamo alla fin del mese. L’ultimo giorno disse Marzo al pastore: “E be’, pastore, come va?”

“Va bene; ormai è finito Marzo, e sono a cavallo. Non c’è più paure, e posso cominciare a dormire fra due guanciali.”

“Dici bene. E domani dove vai?”

“Domani anderò al piano; faccio più presto, e l’ho più comodo.”

“Bravo! Addio.”

Allora Marzo, in fretta e furia, va da Aprile e gli racconta la cosa: “E ora avrei bisogno che tu mi prestassi almeno un giorno”. Aprile, senza farsi tanto pregare, gli presta un giorno.

Eccoti che viene la mattina dopo, e il pastore cava le pecore e, cucciolo cucciolo, va al piano come aveva detto, credendo oramai, nell’essere Aprile, che non ci fosse più da temere qualche bussata. Ma quando è là, una cert’ora che tutto il branco delle pecore era sparso per i prati, comincia una ventipiova da fare spavento; acqua a ciel rotto, vento e neve e grandine: una tempesta che il pastore ci ebbe da fare e da dire a riportar dentro le pecore.

La sera Marzo va a trovare il pastore che era là nel canto del fuoco senza parole e tutto
malinconioso, e gli dice: “O pastore, buona sera!”

“Buona sera, Marzo.”

“Oggi com’è andata?”

“Ah, Marzo mio, sta zitto, sta zitto per carità! oggi è stata proprio nera. Peggio di così neanche a mezzo gennaio! Le ha fatte tutte e sette, si sono scatenati per aria tutti i diavoli dell’inferno. Oggi solamente ne ho avuto per tutto l’anno. Povere le mi’ pecore! Povere le mi’ pecore!”

E per quello si dice che Marzo ha trentun giorni, perchè ne prese in prestito uno da Aprile.

Annunci

6 pensieri su “Marzo ha trentun giorni. La leggenda di “Marzo e il pastore” ormai dimenticata.

  1. Pingback: Marzo ha trentun giorni. La leggenda di “Marzo e il pastore” ormai dimenticata. – Onda Lucana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...