Stop ai bambini soldato… ma quanto siamo ipocriti!

Il presente post è soltanto una piccola constatazione di quanto “tutti noi” possiamo essere ipocriti, quando abbracciamo slogan e campagne di sensibilizzazione che riguardano realtà estranee al nostro reale modus vivendi. L’ho già detto altre volte, siamo sempre i primi a produrci in facili considerazioni PRO-LIKE, pronti a mettere bandiere sui profili e disquisire su certe questioni che, in fondo, non ci toccano da vicino. Ma in quanto a fatti??? Lasciamo perdere! In questo caso, vorrei attirare la vostra attenzione sull’ipocrisia dimostrata in fatto di bambini soldato. Sia chiaro che non voglio attaccare nessuno, né voglio consumarmi in lunghi elenchi su quanto sia giusto o sbagliato utilizzare i bambini in campo bellico, anche se la storia ci racconta che i bambini sono stati spesso addestrati per diventare uomini d’arme. Personalmente, io non metterei mai un’arma in mano ad un bambino, ma questo non vuol dire che non cercherei di addestrarlo al meglio contro i pericoli quotidiani. Ok, andiamo al punto! Invito i lettori ad attenzionare sulla seguente immagine:

APTOPIX Britain Royals

Quelli che saltellano in compagnia della Duchessa, non sono le GIOVANI MARMOTTE, ma cadetti della RAF (celebre aviazione britannica) che si allenano allegramente per divenire soldati. Buffo, ma non mi pare che siano rientranti nella maggiore età, eppure sono lì! Pronti a modificare il loro comportamento fisico e mentale per un futuro utilizzo in campo bellico. Niente di strano, specialmente per un popolo come il nostro, che ha visto il sorgere dell’Opera Nazionale Balilla. Personalmente, non vedo alcuna differenza tra i NOSTRI giovanotti impegnati ad imbracciare il fucile, e quei giovanotti dalla pelle ambrata che hanno suscitato tanto scalpore. Ma qui la cosa è diversa, non c’è alcuna voce fuori dal coro, poiché l’attenzione è rivolto alla Duchessa, al suo abito prezioso e il suo fare atletico.

balilla_adunatabambino_sioldato

cic

Allora, di che diavolo stiamo parlando?

Annunci

4 pensieri su “Stop ai bambini soldato… ma quanto siamo ipocriti!

  1. L’Opera Nazionale Balilla,per giovani dagli 8 ai 18 anni,aveva anche scopo educativo,culturale e spirituale,non solo militare. S’insegnava ai bambini l’appartenenza e l’amore per la propria Patria e italianità. Sentimenti ormai estinti,purtroppo. Ora i bambini imbracciano fucili per violenza,per uccidere chi non la pensa come loro:nessun sentimento,nessun amore,nessuna pietà. Almeno il Duce aveva vietato lo sfruttamento del lavoro minorile,altea piaga che è tornata:bambini sfruttati come lavoratori e nell’orribile mondo della pedofilia e prostituzione. Nemmeno di questo si parla abbastanza. Un bambino dovrebbe solamente giocare,sognare ed essere educato ad amare e rispettare ciò che lo circonda

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...