Ho fatto questo mestiere per stare tranquillo, ma tu me lo stai avvelenando!

Una frase, presa dal film “Tre uomini e una gamba”, che mi ha molto divertito per il contesto nel quale veniva utilizzata, ma che, a conti fatti, nasconde una piccola verità drammatica, che in tanti avranno di certo sperimentato nel corso della propria esistenza. Quante volte, nel fare un dato lavoro, ci troviamo in situazioni così assurde da arrivare a pensare che chi ti dovrebbe favorire, o dovrebbe condividere i tuoi progetti e obiettivi, ti sta inspegabilmente remando contro?

Non so voi, ma parlando con amici mi sono reso conto che questo accade in tutti i tipi di lavori, in tutti i tipi di mestieri, in ogni azienda o bottega nella quale ci siano almeno due persone che “dovrebbero”, prendiamolo con le pinze, remare nella stessa direzione e fare in modo che la strada fosse più agevole per entrambi. Forse è qualcosa che avverto solo io, ma oggi non si capisce più di chi fidarsi o da a che parte prendere per poter stare sereni e raggiungere quell’obiettivo che possa darti la soddisfazione che ti è dovuta per i tuoi sforzi.

Oggi, e questo lo vedo sempre più spesso, il tuo impegno viene platealmente ostacolato dall’altrui volontà senza che ci sia un motivo ben definito, senza che tu riesca a comprendere cosa avessi fatto di sbagliato per meritarti il classico bastone tra le tue ruote, ma quel bastone c’è ed è piuttosto evidente. Parlando in un contesto di amicizie, di familiari o di colleghi di lavoro, si potrebbe facilmente rispondere che potrebbe trattarsi di invidia. Ma quando a remarti contro è un tuo socio d’affari, la cui collaborazione è vitale per il successo di entrambi e che, tra l’altro, sarebbe il primo a beneficiare (e parlo di guadagno monetario) della buona riuscita del progetto?
Ci sono comportamenti di persone inadatte al ruolo che ricoprono, che ti sviliscono interiormente, che ti portano a riflettere sull’ipotesi di continuare il proprio cammino in solitaria, oppure di mandare tutto al diavolo e chissenè! Ma questo non farebbe altro che renderli vittoriosi, ed è un opzione poco gettonata. A volte ci si dimentica che si potrebbero risolvere le questioni in modo adulto e professionale. Basterebbe semplicemente tirare i remi in barca e dichiarare per tempo il proprio disinteresse, evitando così di danneggiare entrambi, anziché dover ricorrere a vie alternative e meno serene, e/o spezzare le ali a chi potrebbe tranquillamente spiccare il volo. D’altra parte, ognuno di noi ha scelto di fare un dato mestiere per stare tranquillo, non vedo perché gli altri dovrebbero avvelenarcelo.
A voi… è mai capitato?

frasi-sagge

Annunci

13 pensieri su “Ho fatto questo mestiere per stare tranquillo, ma tu me lo stai avvelenando!

  1. c’e’ gente che nasce per remare sempre controcorrente, nel senso piu’ negativo della frase. Si puo’ dire scassacazzi? Non sara’ di classe ed una signora non dovrebbe dirlo, ma e’ l’unica parola che rende appieno il concetto. 😀 Si, a me capita ogni giorno con i colleghi di lavoro 😞

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...