Rileghiamo un libro con il fai da te.

Per chi ama scrivere, ogni occasione è buona! Non importa se sei a casa, oppure in giro per la città a fare due passi con gli amici, quando viene l’ispirazione non ci sono ma che tengono, a patto di avere gli strumenti necessari a portata di mano. Oggi si parla spesso di Moleskine, come se fosse uno strumento indispensabile, senza il quale non ci si potrà definire autori, nè tanto meno scrittori (attenzione al giusto termine da utilizzare, perché potrai scrivere tutti i giorni montagne di articoli e storielle, ma se non vendi milioni di copie, il titolo di scrittore non te lo daranno mai). Ma un quaderno d’appunti, oggi per l’appunto Moleskine, costa cifre esorbitanti e ingiustificate, cosa che per tanti significa dover rinunciare, anche perché, diciamocela tutta, non è che siano particolarmente forniti di così tante pagine, anzi, spesso sarai obbligato ad acquistarne una coppia, specialmente se sei quel tipo di scrittore che annota, disegna o scrive continuamente tutto ciò che gli passa per la capoccia. Ma allora che fare? Personalmente utilizzo delle vecchie agende, e spesso attendo il periodo natalizio per far rifornimento tramite amici e conoscenti che le regalano, ma non si può dire che queste siano del tutto utilizzabili allo scopo, poiché dipende dal tipo di impaginazione e dallo spazio scrivibile. Di questi tempi ho cominciato a pensare di crearmi da solo il mio personalissimo book degli appunti, ragion per cui ho iniziato a seguire video su video, letto articoli che trattano di book binding e tanto altro, finché non mi sono imbattuto nell’interessante video che includo a fine post, tramite il quale ho avuto modo di apprendere i vari passi da affrontare, e che spero possa risultare utile anche a chi vorrebbe fare altrettanto. Inutile dire che in questi giorni mi cimenterò nella creazione della mia agenda personale, forse è meglio dire tenterò, ma comunque vada sarà sempre un’esperienza, vedremo se alla fine ne sarà valsa la pena.

Quanti di voi ci hanno già provato?

 

Annunci

3 pensieri su “Rileghiamo un libro con il fai da te.

  1. Pingback: Il mio primo diario fai da te! (ciò che vi propongo, sono il primo a provarlo) | Liberi di Essere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...