Arriva l’etichettatura di origine per il latte italiano, salvo imprevisti della mezzanotte.

latte-italiano

Ne parlavo giusto ieri in questo articolo, e oggi è arrivata una prima risposta.

Arriva l’etichettatura di origine per il latte italiano, quindi, salvo imprevisti della mezzanotte, nel 2017 dovremmo poter festeggiare la nuova etichettatura che accompagnerà le confezioni di latte (e i suoi derivati) che ne comproverà l’originalità. Ma cosa cambierà, qualora Bruxelles non metta i bastoni tra le ruote entro la mezzanotte?

Fondamentalmente, nelle nuove etichettature verrà riportato:

a)  “paese di mungitura: nome del paese nel quale è stato munto il latte”;

b)  “paese di condizionamento: nome della nazione nella quale il latte è stato condizionato”;

c)  “paese di trasformazione: nome della nazione nella quale il latte è stato trasformato”.

[Parte di articolo Fonte Ansa] [BRUXELLES – “E’ altamente improbabile che la Commissione sollevi obiezioni nelle ultime ore” sull’etichetta del latte ‘made in Italy’, “ma la vera scadenza ufficiale è questa sera a mezzanotte”. E’ quanto tengono a precisare fonti della Commissione Ue dopo alcuni annunci del via libera provenienti dall’Italia, assicurando comunque che “salvo improbabili colpi di scena l’etichetta sarà approvata”. Bisognerà però ancora aspettare sino alla mezzanotte di questa sera per l’ok formale.] il testo completo lo trovate qui

coldiretti-latteitaliano
Ma queste informazioni potranno essere raggruppate in un unico testo “Origine del latte: Nome Paese”, e questo varrà sia per il latte di origine nazionale che UE ed extra UE. Viene da chiedersi che cosa abbiamo consumato in questi ultimi anni, visto che si parla spesso di miscele dalla dubbia provenienza, ma c’è anche da chiedersi il perché proprio adesso e non prima o dopo il delicato periodo politico verso il quale ci stiamo dirigendo.

Altra cosa importante: il provvedimento non sarà valido per tutti quei prodotti che contengono derivati del latte tra gli ingredienti, come ad esempio le merendine, per tanto il rischio di consumare prodotti (X) rimarrà inalterato. Resta comunque un buon passo in avanti, e bisogna augurarsi che tale provvedimento possa investire anche il grano e gli altri prodotti di origine nazionale.

Liberi di Essere Cave Adsum

Annunci

9 pensieri su “Arriva l’etichettatura di origine per il latte italiano, salvo imprevisti della mezzanotte.

    • Hai ragione a dubitare, d’altra parte ci hanno ormai abituato a non credere a tutto ciò che ci viene raccontato. Rimane sempre l’assurda speranza che un giorno si possa tornare ad essere fieri di questo nostro Paese. Grazie per la visita.

      Mi piace

  1. Ciao! È giusto avere queste informazioni ma avrebbero potuto dare più tempo alle aziende per adeguarsi. Quando una centrale del latte acquista gli incarti, ne compra in grande quantità per andare avanti un tot variabile di tempo. Pensate a quanti incarti andranno al macero e all’impatto che questo avrà sull’inquinamento. Per non parlare degli investimenti delle aziende andati letteralmente in fumo. Bastava semplicemente dare più tempo. Poi vorrei dare un altro spunto di riflessione… non è che italiano sia sempre sinonimo di qualità eh! Io faccio gli stessi controlli sui prodotti indipendentemente dalla loro provenienza. Deve essere premiata la qualità a prescindere dall’origine che però è giusto che sia dichiarata. Laura

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...