Io non metterò tutto il potere nelle mani di una sola persona.

Visto che ha già avuto inizio la dichiarazione delle preferenze pro o contro la riforma costituzionale che chiamerà gli italiani al voto in autunno, e che molti esprimono il proprio giudizio in base a verità ascoltate dal mezzo radio-televisivo di regime, anch’io comincerò a fare la mia parte, nella speranza di spingere la gente a CERCARE la verità autonomamente. A chiunque mi chieda quale sarà la mia preferenza, sempre che importi a qualcuno, rispondo volentieri che voterò NO.

“Io non metterò tutto il potere nelle mani di una sola persona.”

referendum-costituzione

Ma è anche giusto elencare i motivi per cui, secondo il mio parere di cittadino, gli italiani dovrebbero opporsi all’approvazione della riforma Boschi-Renzi-Verdini e, soprattutto, cercare di informarsi, informarsi, informarsi, perché poi non si potrà tornare più indietro:

1) si tratta di una riforma non legittima perché prodotta da un parlamento eletto non dal popolo ma con una legge elettorale (Porcellum) dichiarata incostituzionale. Inoltre, anche agli amministratori regionali e locali si va a garantire l’immunità parlamentare;

2) non è una riforma scritta in modo chiaro e semplice e, soprattutto, non è stata prodotta per iniziativa libera del parlamento, ma sotto dettatura del governo;

3) il bicameralismo non viene davvero superato, come dice il governo, bensì reso più confuso creando conflitti di competenza tra Stato e Regioni e tra Camera e nuovo Senato;

4) non crea semplificazioni per quanto riguarda il processo di produzione delle norme, anzi lo complica: dalle nuove norme su Senato e procedura legislativa deriverebbero almeno 7 procedimenti legislativi differenti;

5) i costi della politica non vengono dimezzati: con la riforma si andrà a risparmiare circa il 20%, ma in realtà sono in arrivo nuove indennità al rialzo per i funzionari parlamentari;

6) l’ampliamento della partecipazione diretta dei cittadini comporterà l’obbligo di raggiungimento di 150mila firme (attualmente ne servono 50mila) per i disegni di legge di iniziativa popolare;

7) non garantisce la sovranità popolare: insieme alla legge Italicum, che mira a trasformare una minoranza in maggioranza assoluta di governo, espropria il popolo dei suoi poteri e consegna la sovranità nelle mani di pochi.

referendumcostituzionale-2

C’è ancora abbondante tempo per non farsi trovare impreparati. Fate sempre in modo di giungere alla verità libera dall’altrui imposizione, veicolata da mezzi d’informazione collusi. Informatevi, confrontatevi e avvicinatevi alle urne con la piena convinzione di ciò che state per fare, si tratta del futuro di questo paese e noi saremo i primi a farne le spese.

Annunci

18 pensieri su “Io non metterò tutto il potere nelle mani di una sola persona.

  1. Pingback: IO NON METTERO’ TUTTO IL POTERE NELLE MANI DI UNA SOLA PERSONA! | Nel giardino segreto

  2. Pingback: Non dimenticate di controllare la validità della vostra tessera elettorale. | Liberi di Essere

  3. Pingback: 2 Giugno 1946 – 4 Dicembre 2016. Monarchia o Repubblica? | Liberi di Essere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...