Metti a tavola la fantasia!

01
A volte basta solo un po’ di fantasia, per poter mettere a tavola qualcosa di nuovo, gustoso e bizzarro. È vero, non siamo tutti portati per la cucina. Alcune persone ci passano gran parte della loro giornata,  altre pensano che sia faticoso, altre ancora non credono nelle proprie abilità e preferiscono snobbarla del tutto. Certo, le basi sono importanti, eppure basterebbe poco per rendere il momento del pasto qualcosa di piacevole. Personalmente posso dire che mi piace cucinare ma, ancor di più, mi piace sperimentare e trasformare il poco in molto. No, non sono uno chef e nemmeno il classico saccente. Sono solo una persona ricca di fantasia e tanta voglia di fare, che ha passato l’infanzia a stretto contatto con una cuoca fenomenale, mia nonna Maria, capace di sfornare manicaretti sia tradizionali che innovativi e alla quale devo molto. Ma torniamo a noi. Giusto ieri sera mi era venuta voglia di sperimentare (dico sperimentare poiché da tempo non mi aggiorno sul ricettario mondiale culinario) una variazione allo sfincione palermitano, aggiungendo più vegetali, oltre alla classica cipolla e pomodoro. Avevo da parte una sfoglia di pasta per pizza rettangolare, due di pasta sfoglia rotonda, alcuni prodotti della terra e svariate spezie da poter utilizzare per la creazione. Andiamo con ordine e chissà che la cosa non vi stuzzichi l’appetito.

Ho utilizzato:

3 zucchine genovesi
3 carote
1 melanzana
1 cipollotto
2 pomodori lunghi da insalata
4 pomodori tondi da sugo
3 acciughine con un po’ del loro olio
sale, pepe, zenzero, curry, prezzemolo, basilico, erba cipollina
formaggio grana grattugiato (qui si può scegliere a piacere)
pangrattato
sottilette per guarnire (oppure tocchetti di cacio o altro a piacere)
Olio d’oliva (evo)
Vino bianco (io ho utilizzato dello Chardonnay)
Acqua

Procedimento:
Ho pulito le verdure, spellato zucchine e carote, tagliato a tocchetti e messo il tutto a soffriggere in una casseruola irrorata con olio d’oliva, mescolando di tanto in tanto per dar modo a tutte le verdure di rosolarsi. Ho aggiunto il sale e tutte le spezie. Ho sfumato con il vino fino al suo completo assorbimento, poi ho aggiunto due bicchieri d’acqua per terminare la cottura. A quel punto, approfittando del brodino, ho immerso il mixer e triturato il tutto fino a ridurlo in pappetta. Poi ho aggiunto il formaggio grattugiato, il pangrattato, le tre acciughe con un po’ del loro olio, infine l’olio d’oliva e ho continuato a mixare fino a rendere il tutto una crema mediamente corposa. (una cosa del genere)

Jpeg

A quel punto è bastato riempire la pasta sfoglia, spennellarla con l’uovo e infornarla per 30 minuti a 180°, mentre la pizza è stata guarnita anche con le sottilette e infornata per soli 15 minuti (poi dipende dai gusti). Alla fine il risultato è stato questo:

Scusatemi se le immagini non sono proprio perfette e mezza teglia era già sparita, ma servono a rendere l’idea. 😛
Risultato finale: abbiamo speso poco, mangiato a quattro ganasce e ne abbiamo ancora per un altro giorno. Posso dire che è stato un successo da ripetere in futuro.
Gnam Gnam!

Annunci

2 pensieri su “Metti a tavola la fantasia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...