Mr. Obama, dov’è il cambiamento?

Senzatetto deve al Governo canadese 110.000 dollari in multe, per il solo fatto di essere un senza fissa dimora. Ma non si tratta di una novità, poiché sono anni che queste storie vanno avanti senza che qualcuno ne parli. Eppure è un problema che ha ormai raggiunto proporzioni esagerate, perché si possa continuare a far finta di nulla o a tenere nascosta la tristezza di un cambiamento che, anche nella terra a stelle e strisce, non c’è mai stato. Sta di fatto, che i senzatetto americani e canadesi stanno accumulando multe su multe, per il semplice fatto di essere dei vagabondi, dei senza fissa dimora, degli Homeless.

homeless

Un uomo senza fissa dimora, dorme su una panchina di New York City, coperto da una bandiera americana. Nuovi dati segnalano un calo del numero degli Homeless degli Stati Uniti, ma non a New York e in altri stati.

 

Émilie Guimond-Bélanger, assistente sociale presso la clinica legale Droits Devant a Montreal, ha parlato alla CBC di un caso su cui ha lavorato e che riguardava la storia di un homeless che aveva già collezionato 500 multe (per un valore di oltre i 110.000 dollari), per aver dormito in metropolitana, aver chiesto l’elemosina, ed altre cose che un senzatetto è obbligato a fare per la propria sopravvivenza.

emilie-guimond-belanger

“È stato scioccante! Non abbiamo mai visto qualcuno con così tante multe. Tra l’altro abbiamo notato che l’uomo è stato multato più volte nella stessa settimana e da parte degli stessi agenti. Ma questo è un fenomeno ormai regolare per i senzatetto”.

Émilie si occupa anche di altri due casi di persone che devono circa 10.000 dollari per aver commesso il crimine di essere senza fissa dimora. Ma questi non sono gli unici dati drammatici. Secondo uno studio pubblicato già nel 2012, i sensatetto di Montreal hanno già prodotto un debito in multe di oltre 15 milioni di dollari. Debito che oggi sarà quasi raddoppiato, a meno che non sia sceso il numero dei senzatetto per ovvi motivi.

“È un enorme quantità di denaro! Un peso del genere non potrà fare altro che schiacciare chiunque cerchi di riabilitarsi e di rientrare nella società.” ha dichiarato Émilie.

Ma questo non è un problema che tocca soltanto i poveri canadesi, ma tocca pesantemente anche i figli del sogno americano, quelli che credevano in un cambiamento radicale, i sostenitori dello “Yes, I can”, e le immagini sottostanti ne sono una prova che non può essere contestata perché sono uno spaccato reale della situazione.

Recentemente si è saputo che i politici di Los Angeles stanno cercando di vietare ai senzatetto di dormire nelle loro auto ed anche nei camper, mentre, in Florida, la polizia ha arrestato un gruppo di benefattori perché avevano infranto la legge che vieta di dare nutrimento ai senzatetto.

Figli di un Dio minore, il prodotto di un capitalismo selvaggio che non fa altro che allargare il divario sociale, creando sempre più poveri, a favore di pochi miliardari dalla mente insana. Stiamo vivendo un periodo drammatico per questo povero Mondo, un periodo nel quale si premiano i faccendieri, gli amici delle banche, i finanzieri senza scrupoli e si schiacciano i poveri perché sporcano quelle strade che loro stessi hanno riempito con il massacro dell’economia globale, per favorire il profitto personale. Mr Obama, dov’è il cambiamento tanto sbandierato? Ma sì, forse è meglio far finta che tutto vada bene. Forse è meglio far finta che non esistano persone tenute ai margini della società, perché accorgersi che qualcuno non abbia più la forza per vivere, che dorma in macchina o che sporchi i prati rigogliosi, potrebbe far scomparire il millantato sogno. Quindi meglio fare in fretta ed eliminare questa feccia di senzatetto, magari farci un bel falò e lasciare che le città contunuino a sorridere, illudendosi che “Yes, I can”.

Nella speranza che questo modus operandi, non venga importato nella nostra terra come tutto il resto.

Immagini prese dal web
Fonti
TrueactivistCBCNews

Annunci

7 pensieri su “Mr. Obama, dov’è il cambiamento?

  1. L’ipocrisia americana fa schifo almeno quanto quella della sinistra italiana! Ti tolgono tutto,fin la casa,poi ti multano perché sei un senzatetto.Ma cosa ti spetti da una nazione che rinchiude i suoi veri figli dentro delle riserve privandoli di tutto e che ha come presidente uno che ha mentito sulla propria religione per essere eletto???? Lo sai,vero,che una volta scoperto ha ammesso di essere musulmano? Ha dissimulato altrimenti nessun americano lo avrebbe mai votato.Alla faccia deo morti delle Torri Gemelle!

    Liked by 1 persona

    • Conosco bene le sue origini ed anche la sua discendenza. La sua posizione gli è stata concessa per un solo motivo e sta cercando di portare a compimento gli ordini dall’alto. A quanto pare, contrariamente a quanto pensassi, la corrente no-homeless è già arrivata in Italia e ne parlerò in un prossimo post. Buona giornata, amica mia.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...