Lo stress dei genitori può colpire anche i figli.

Le nuove linee guida dell’American Academy of Pediatrics, ora sollecitano i controlli sul benessere e la salute olistica dei bambini. Fare controlli di routine e abbracciare i percorsi olistici, possono migliorare la salute mentale e lo sviluppo fisico negli adolescenti, ma soprattutto di quei bambini che vivono in regime di povertà. Un bambino su cinque vive in condizioni di povertà, questo può contribuire ad aumentare i tassi di obesità e asma, oltre che della mortalità infantile. I medici sono ora spinti ad informarsi sui bisogni primari dei pazienti, sul cibo, sull’ambiente nel quale vivono, sull’educazione, con il solo scopo di poterli aiutare a salvaguardare la salute mentale e fisica della prole.

GettyImages-536907307-768x491.jpg

Dr. Renee Jenkins, ex presidente dell’American Academy of Pediatrics: “Se fossimo messi in grado di intervenire nella fase iniziale della vita di un bambino, potremmo fare la differenza.”

Hari Sreenivasan, Pbs Newshour: “Come farete ad iniziare questa conversazione e fare in modo che la gente apra le porte della propria privacy?”

Dr. Renee Jenkins: “Solitamente iniziamo con domande più ampie, come ad esempio ‘Hai problemi a sbaracare il lunario?’ in quel momento si apre una conversazione sugli eventuali problemi della famiglia e cerchiamo di capire a dove ci porterà. Molte persone stanno cominciando a risentire del problema povertà ed in tanti si rendono conto che è un problema piuttosto comune. I dati parlano chiaro: un bambino su cinque vive in povertà’. Noi stiamo solo cercando di stimolare i genitori ad attivarsi per evitare eventuali problemi ai propri figli.”

Hari Sreenivasan: “Quanto sono solidi i legami tra povertà e gli esiti negativi per la salute? Cosa mostrano le vostre ricerche?”

stress

Dr. Renee Jenkins: “I risultati della ricerca dicono che i legami ci sono e sono evidenti! C’è una stretta relazione tra l’insorgenza dell’asma e lo stato povero dell’abitazione. Sappiamo bene che quando si è poveri si tende ad acquistare gli alimenti meno costosi, tenendo lontano gli alimenti sani e centellinandoli affinché possano durare tutto il mese. Ma ora sappiamo anche che lo stress accumulato dai quei genitori che vivono in condizioni di ristrettezze, passa attraverso i figli, stressandoli a loro volta, e creando problemi (veri handicap) sul fattore sviluppo.”

Hari Sreenivasan: “Parlando sugli effetti nel lungo periodo. Nel rapporto si parla di espressione genica. Quindi la povertà infantile può portare a disturbi psichiatrici o problemi di linguaggio?”

comportamento-bambini-copia

Dr. Renee Jenkins: “Certamente lo stato sociale può contribuire a creare problemi del genere! Basta guardare in modo più ampio, ad esempio all’interno dei quartieri dove i bambini vivono la loro infanzia, e rendersi conto del problema. Sappiamo bene che ogni genitore vorrebbe dare una vita migliore ai propri figli, ma quello stress accumulato per la mancanza di risorse, inevitabilmente finisce per colpire gli stessi figli, diventando spesso un fardello. Chi ha il denaro può permettersi di alleviare le proprie sofferenze e scaricare lo stress in centri per il rilassamento ma, ovviamente, chi è povero non può farlo! Così abbiamo genitori stressati e bambini stressati per rimando. Oggi ci sono più metodi per affrontare il problema, la comunità offre molte risorse, sia a livello di comfort che di nutrizione. Ovviamente non chiediamo alle persone di fare l’impossibile, ma di pensare che esistono anche alternative poco costose per ovviare al problema e ricordarsi che lo stress dei genitori può colpire anche i figli.”

Fonte articolo Pbs News Hour

Immagini prese dal web.

Annunci

2 pensieri su “Lo stress dei genitori può colpire anche i figli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...