Jordan Mackenzie Smith, un dono di Dio!

In questo mondo squinternato, esistono piccole persone che possono farti gridare al miracolo per ciò che sono in grado di fare. Ce li troviamo davanti all’improvviso. Li guardiamo, li ascoltiamo, ma spesso non abbiamo il coraggio di ammettere che possano essere un dono del cielo e facciamo finta di non averli incontrati. Come detto altre volte, e fatto presente anche nella mia biografia, mi piace la musica in tutte le sue forme ed espressioni. La ascolto, la studio, nel mio piccolo ne sono un artefice, ma quando mi imbatto in qualcuno che, personalmente, ritengo essere “lo strumento perfetto”, non posso fare a meno di decantarlo e fare in modo che molte altre persone ne possano beneficiare. L’artista di cui parlo, scovato nel web, è un giovane ragazzo del Kentucky ed il suo nome è Jordan Mackenzie Smith.

Jordan-Smith-Sings-Mary-Did-You-Know-on-The-Voice-9-VIDEO

Jordan Mackenzie Smith è nato ad Harlan (Kentucky) il 4 Novembre 1993. E’ un cantante, oltre che musicista, che ha mostrato tutto il suo talento canoro, durante la nona stagione di The Voice USA. Figlio di due musicisti, Jordan ha cominciato a cantare nel coro della chiesa e, nel frattempo, continuava la sua formazione alla Lee University. La sua performance canora d’audizione, con la canzone “Chandelier”, ha lasciato tutti di stucco, suscitando una standing ovation da parte di pubblico e giuria, tra i quali Gwen Stefani, la quale non è riuscita a dire altro che “Oh my God, you shocked me! You’re so amazing!” ed Adam Levine (Maroon 5), diventato poi il suo coach, il quale gli disse: “Penso che tu sia la persona più importante che sia mai stata in questo show.”.

Le successive esibizioni sono state un crescendo di emozioni a colpi di talento canoro, durante le quali ha mostrato doti di estensione vocale e adattamento tonale fuori dal comune, un abile destreggiarsi tra le ottave. Perfetto! Preciso! Abilità che hanno portato i giornalisti a classificarlo come “A gift from God” (un dono di Dio) e “l’unicorno”. Un ragazzo di 22 anni capace di scalare le vette in pochi giorni e piazzare tre canzoni nei primi tre posti della top 10 iTunes (scalzando per ben tre volte la canzone “Hello” di Adele) e scalare le classifiche Billboard. Niente male per un ragazzotto cicciottello che era stato scartato al suo primo tentativo di partecipare allo show.

jordan-smith

Un ragazzo umile, timido, simpatico, che a tutto pensava tranne al fatto di poter diventare una celebrità, che potesse essere visto per ciò che è, un artista! Ma la casa discografica Republic gli ha tolto ogni dubbio, rendendone ufficiale l’attributo e blindando tutto il suo potenziale con un contratto. Al suo ritorno in Kentucky, Jordan è stato nominato colonnello del Kentucky dal segretario di Stato, durante una parata in suo onore. Onorificenze anche da parte del giudice Dan Mosley della contea di Harlan, il quale lo ha ringraziato per aver riportato la luce in un territorio che sta lottando per ricostruire la propria economia.

Il mio sentito ringraziamento a Jordan ed al suo dono. Mi spinge a credere ancora nell’essere umano e nella bontà delle sue opere.

Le sue esibizioni




Annunci

3 pensieri su “Jordan Mackenzie Smith, un dono di Dio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...