Tree Hotel: camere d’albergo tra alberi e natura.

Inizio col dire che il seguente post non va visto in veste di pubblicità/guadagno e che non ho alcun interesse monetario sulle sorti dell’attività che vado a proporvi. Girando per il web si incontrano tanti siti che trattano di relax, bellezze della natura e tante idee e creazioni della mente umana, che è un peccato non condividere e che quindi propongo indossando la veste della curiosità.

Tra i boschi della Svezia, esiste un bizarro complesso alberghiero chiamato il Pensionato di Britta, meglio conosciuto come Tree Hotel.  Nel Pensionato di Britta, aperto solo per gli ospiti del Tree Hotel, si serve colazione, pranzo e cena in un autentico ambiente 1930-1950. E’ il primo ambiente che si incontra prima di recarsi al proprio appartamento ed è provvisto di un ristorante, bar, sauna, zona relax, TV e internet. Tornando alla paricolarità del complesso, questa è dovuta alla varietà degli edifici abitativi che è possibile prenotare per una vacanza o un soggiorno diverso dal solito. Non si tratta di edifici immersi nella natura, ma di edifici dall’aspetto bizarro, costruiti direttamente sugli alberi o quasi.

Andiamo all’idea di queste menti svedesi.

The bird’s nest

Costruito sui contrasti tra l’esterno e l’interno, non è altro che un gigantesco nido d’uccello capace di mimetizzarsi e scomparire tra la vegetazione dei dintorni.
L’interno è familiare ed esclusivo, anche se di dimensioni ridotte (circa 17mq), con camere da letto separate, bagno e zona giorno. Si tratta di un ambiente in cui una famiglia con due figli può comodamente soggiornare, rimanendo al riparo grazie a pareti rivestite con pannelli di legno e finestre che quasi scompaiono nella rete esterna dei rami. Per entrare in casa bisogna utilizzare una scala retrattile.

The UFO

Progettata in materiale composito resistente, in modo da essere forte ma anche leggera, la stanza raffigura un vero e proprio UFO dall’interno moderno e confortevole. L’UFO è adatto per cinque persone, due adulti in un letto matrimoniale e tre bambini, con letti separati, bagno e soggiorno (circa 30m²). In poche parole è tutto ciò che serve per una fuga nei sogni d’infanzia.

The cabin

La Cabina è una sorta di piattaforma posta molto in alto e domina la valle tagliente Lule River. È possibile raggiungere il rifugio attraverso un ponte fissato tra gli alberi. La cabina è come una capsula, un corpo estraneo tra gli alberi. La camera è di 24 m² e può ospitare due persone, con un letto matrimoniale, bagno e terrazzo.

The mirrorcube

Il cubo di specchi è un eccitante nascondiglio tra gli alberi, camuffato da pareti a specchio che riflettono l’ambiente circostante, raggiungibile tramite un ponticello lungo appena 12 metri. Le dimensioni sono 4x4x4 metri. La base è costituita da un telaio in alluminio intorno al tronco dell’albero e le pareti sono ricoperte di vetro riflettente.
L’interno è realizzato in multistrato con una superficie di betulla. Le sei finestre offrono una splendida vista panoramica. La Mirrorcube offre un’ottima sistemazione per due persone con un letto matrimoniale, bagno, soggiorno, e una terrazza panoramica.

The blue cone

Il cono Blu (ma non è proprio blu) si basa sulla semplicità e accessibilità, sia in termini di materiale che di design. La camera ha una struttura tradizionale in legno con tre fondazioni nel terreno per dare un senso di altezza e leggerezza, ma anche di stabilità.
Si accede al locale tramite un ponte legato alla montagna vicina, adatto anche per le persone con disabilità. L’esterno è costituito da legno di betulla laminato. L’interno è grande circa 22mq e offre quattro posti letto, un soppalco separato, bagno e soggiorno.

The dragonfly

Con i suoi 52 metri quadrati e 22 tonnellate, la libellula è senza dubbio l’appartamento (meglio dire stanza) più grande del complesso. Una camera che può fungere sia da spazio conferenze che da suite privata. Una rampa lunga 15 metri vi porta fino al camera, dove le grandi finestre panoramiche offrono una magnifica vista sulla valle. È costruita in legno, con un esterno fatto di lamiera color ruggine, in modo da confondersi con la pineta. Se utilizzata come spazio conferenze, questa dispone di un salone, due camere di gruppo e un tavolo da conferenze con 10 posti a sedere, oltre ad offrire tutti i tipi di attrezzature moderne per conferenze, sistema Wi-Fi, wc, doccia e aria condizionata. Se utilizzata invece come suite, lo spazio è più che sufficiente per contenere un’intera famiglia di quattro persone.

Oltre ad offrire una vasta scelta in termini di abitazioni, il Treehotel offre tante attività e passatempi, che possono essere praticati durante tutto l’anno. Dal canottaggio alla mountainbike, dal relax all’equitazione in tema western, fino a lunghe passeggiate nella natura, dove poter fare pesca sul ghiaccio, fotografare le aurore e incontrare gli animali del bosco, oltre al fare una cenetta all’interno di una tenda da campeggio posizionata sulla neve.

Tante e tante attività che potrete visionare su questa pagina (mi ci sono perso) http://www.treehotel.se/en/activities

Quindi, che vogliate organizzare una vacanza full-immersion nella natura o che abbiate voglia di soggiornare per una notte seguendo il metodo robinsoniano, il Treehotel potrebbe fare al vostro caso.

Fonti
http://www.brittaspensionat.se/
http://www.treehotel.se/

Annunci

9 pensieri su “Tree Hotel: camere d’albergo tra alberi e natura.

  1. Mi diverte anche un poco questo fatto, avevo già letto qualcosa, però mi sembra che tutto stoni e contrasti con l’ambiente circostante … passeggiare nel bosco e scontrarmi improvvisamente con queste forme assolutamente non integrate è come un pugno in un occhio! Mi aspetterei di trovare la casetta dei sette nani, un grande fungo da cui esce un folletto, una fatina che vola, ma un cubo di vetro sull’albero, una palafitta rossa o una specie di monitor televisivo con “inglesina” è decisamente troppo! Trovo che oltre che deturpare l’ambiente, siano proprio di cattivo gusto e rompano il sereno e tranquillo equilibrio della natura. Non ce ne sono già troppi obbrobri in giro, senza bisogno di aggiungerne altri? Ma quelli che li “pensano”, non hanno nulla di più utile da fare tutto il giorno? Mi vien da piangere … 😥

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...