Qian Hongyan: un esempio di forza e coraggio!

In questo mondo ci sono persone che ci insegnano, quotidianamente, che non bisogna mai arrendersi alle difficoltà che la vita, a volte, ci riserva. Una di queste persone si chiama Qian Hongyan ed è una bambina originaria dello Yunnan, in Cina, conosciuta come la “Basketball Girl”.

Qian è nata in una famiglia di coltivatori di seta dalle poche risorse finanziarie. Quando all’età di 4 anni perse entrambe le gambe in un incidente, l’unica soluzione trovata dal nonno, per ovviare a questa sua disabilità motoria, fu quella di tagliare una palla da basket e fargliela indossare per poter rimbalzare al suolo, aiutandosi con le braccia e alcuni sostegni di legno. Nel 2005 divenne un modello per altri disabili, grazie alle foto che la ritraevano nella sua condizione, diventando così un vero simbolo per la Cina e dando vita ad un vero e proprio dibattito sui problemi legati alla disabilità. La sua storia è stata raccontata dal Daily Mail ed ha attirato molti donatori che le hanno dato l’opportunità di recarsi a Pechino, per ovviare al suo problema fisico grazie a un paio di gambe artificiali, e a pagarsi gli studi fino al 2007.

Purtroppo, la scarsa condizione economica familiare non le consentì di proseguire gli studi, così Qian decise di puntare tutto sullo sport e si dedicò al nuoto, iscrivendosi in una squadra locale dello Yunnan, per diversamente abili, lo “South of The Cloud”. Inutile dire che per Qian non fu affatto facile. Le sue amputazioni vennero fatte in un punto molto alto della vita, rendendo difficile il riuscire a galleggiare e portandola più volte a rischiare l’annegamento. Nonostante tutto, il coraggio e la tenacia le hanno dato ragione e, ben presto, Qian riuscì ad ottenere i primi risultati soddisfacenti, per poi giungere alla conquista di premi e riconoscimenti importanti.

Nel 2009 vinse una medaglia d’oro e due d’argento al Chinese National Paralympics Swimming Competition. Nel 2011 vinse soltanto una medaglia di bronzo a causa della morte del nonno. Questo le costò anche il posto nel team, ma Qian non si arrese! Nel 2014 vince la finale dei 100 metri rana negli “Yunnan Provincial Paralympics Games”, facendo tornare sotto i riflettori la sua storia di forza e coraggio.

Un esempio per tutti quelli che non si lasciano scoraggiare dalla propria condizione fisica.

Fonte web

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...