E’ l’ora del “Diabete Giovanile”, una scusa come un’altra per vaccinare la popolazione.

E’ di oggi la notizia apparsa sulla testata Ansa, nella quale ci si informa che, a breve, i bambini tra i 6 e i 24 mesi considerati ad alto rischio di Diabete (viene definito Alto Rischio il caso in cui, in famiglia, qualcuno è diabetico) saranno vaccinati obbligatoriamente per via orale. La prassi vuole che venga somministrato il vaccino in forma orale, a dosi sempre più crescenti, per abituare l’organismo dei bebè ed evitare una reazione autoimmunitaria dello stesso.

insulina orale

L’obiettivo:

Si tratta della seconda fase sperimentale dello studio clinico Pre-POINT coordinato da Joerg Hasford dell’Università Ludwig Maximilians a Monaco. L’obiettivo è quello di valutare l’efficacia preventiva a lungo termine di un vaccino a base di insulina. I bimbi prenderanno dosi crescenti (da 7,5 mg a 67,5 mg) per abituarsi pian piano all’insulina, (l’idea è la stessa dei vaccini contro le intolleranze alimentari). Quindi è un metodo fotticompagno già sperimentato abbondantemente.
Traduzione: In poche parole significa testare un prodotto su cavie inconsapevoli, che si nutrono ancora dal seno materno, avvelenarli lentamente, senza sapere a cosa questi andranno incontro o quali saranno gli effetti collaterali a lungo termine.

La scusante:

Il diabete giovanile – o di tipo uno o insulino-dipendente – è una malattia autoimmune: il sistema immunitario va in tilt e causa la distruzione di una parte del pancreas – quella deputata alla produzione dell’ormone. Il paziente è costretto ad assumere insulina per regolare la glicemia. Di solito ha il suo esordio in giovane età, e vi è una certa familiarità per la malattia.

Un metodo criminale:

Si sceglie la somministrazione orale perché così l’insulina passa nel tratto digerente e viene ‘sminuzzata’ in frammenti che il sistema immunitario impara a riconoscere come innocui.
Traduzione: Fottere il sistema immunitario, confonderlo e fargli accettare il farmaco ad ogni costo!

Rassicurazioni allucinanti:

I medici ci fanno sapere che i bambini saranno seguiti a lungo termine per vedere se si ammaleranno di diabete o meno.

Quindi si tratta di un gioco! Un perfido piano che non tiene conto delle vittime sacrificali, soltanto per gonfiare le tasche delle aziende farmaceutiche e continuare a perpetrare quel tanto ambito obiettivo di riduzione della popolazione mondiale, quel piano diabolico di sterminio inconsapevole della massa che, purtroppo, in tanti (forse troppi) prenderanno alla leggera.

Ovviamente si tratta di un parere del tutto personale, ma eviterei come la peste di lasciare nelle loro mani le sorti della nostra progenie.

Cave Adsum

Fonte

13 pensieri su “E’ l’ora del “Diabete Giovanile”, una scusa come un’altra per vaccinare la popolazione.

  1. Le case farmaceutiche fanno semplicemente schifo! Non usano nemmeno i metodi alternativi alla vivisezione perché costano di più,così fanno soffrire e morire degli animali innocenti.Adesso testano direttamente sui bambini! Nessuno della mia famiglia si è mai vaccinato e stranamente non ci ammaliamo mai,al massimo uno o due raffreddori all’anno. Sono convinta che creino e immettino malattie per voi vendere vaccini e cure! Stranamente infatti politici e uomini potenti non si ammalano mai,campano cent’anni.Strano,vero?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.