Sensual Touch: riscoprire i propri sensi.

Contrariamente a quanto si possa pensare, il “Tocco” può farci scoprire più di quel che vediamo con gli occhi. Ad esempio, i non vedenti riescono a delinerare un volto soltanto sfiorandolo con i polpastrelli delle dita, sfruttando il loro senso tattile.
Una capacità meravigliosa dimenticata dalla coppia moderna, la cui mancanza la rende incapace di ritrovare la giusta dose d’intimità, facendo venir meno quella voglia di scoprirsi e di divertirsi sotto le lenzuola, lasciando il posto alla freddezza del solito tran tran.
separati
Le carezze rappresentano una parte importante ed essenziale della vita di coppia. Ma spesso, alla base di tutte le carenze di sintonia con il partner, c’è la mancanza d’intimità con se stessi, con la propria vera essenza. Conoscere a fondo il proprio corpo è il primo passo da fare per riuscire nell’ardua impresa di soddisfare il proprio partner. Non si tratta di semplice autoerotismo, si tratta di riuscire a comprendere cosa più ci piace, quali siano le nostre zone erogene più sensibili e capire i messaggi lanciati dal nostro corpo in modo da indirizzare il partner verso la giusta direzione.

Non è una novità che uomini e donne si lamentino di non trovare appagamento dall’atto sessuale. La loro insoddisfazione viene giustificata dalla ferma convinzione che la colpa sia esclusivamente dei loro compagni, accusandoli di non essere capaci di stimolare la loro parte erotica, i loro sensi, senza mai riflettere su quale sia realmente la fonte del problema, o chiedersi cosa si desideri dal rapporto con il partner, di cosa realmente hanno bisogno per stimolare la loro sensualità o il loro senso dell’erotismo. Ecco perché, conoscere se stessi, diventa importante; chiedersi “cosa voglio?” si rende necessario affinché possiamo comunicare con il partner e ripristinare quell’intimità perduta nella routine del “stasera ci tocca”, evitando di perdersi dietro dialoghi lesivi per la vita di coppia, cominciando a decifrare i messaggi lanciati dal corpo, per scoprirne i veri bisogni, aiutando così il nostro rapporto con il partner.

Non è affatto difficile! Il tatto fa parte di uno dei cinque sensi dimenticati dall’essere umano moderno che può farci comunicare senza l’uso della parola. Apprezzato molto più dalle donne che dagli uomini, (i quali preferiscono prima vedere e poi toccare, circoscrivendo le carezze alla zona dei genitali), che sono più sensibili al piacere suscitato dal contatto esteso a tutto il corpo, e non solo ai genitali, riuscendo a cogliere il piacere erotico anche da un semplice tocco sulla nuca.
sensi
Accarezzandoci possiamo scoprire ciò che ci da’ maggior piacere: una carezza sul collo, sulle spalle, sul ventre. Facendo questo abbiamo gia’ compiuto un primo passo importante: stabilire un contatto. A quel punto non servirà più parlare o perdersi in discorsi frivoli, poiché stiamo già comunicando con il nostro partner, indicandogli quali siano le fonti del nostro piacere nascoste nel nostro corpo, e il tutto avviene attraverso i gesti, una semplice carezza, un semplice sfiorarsi.

passione
Ricordiamoci, però, che la pelle dell’uomo è meno sensibile rispetto a quella della donna. L’uomo gradisce un tocco pesante e movimenti molto veloci. Preferisce essere stimolato direttamente sui genitali, per esempio, l’asta del pene è una parte meno sensibile rispetto al glande che, per sensibilità, corrisponde al clitoride della donna, ma non disdegna essere sfiorato anche sui capezzoli, sui testicoli e nella zona perianale.
Al contrario, la donna preferirà un tocco leggero e movimenti soft. Anche se le zone erogene femminili sono classicamente conosciute come la vagina, il clitoride, il seno e i capezzoli e ovviamente il famoso quanto ricercato Punto G, la donna può provare piacere in quasi la totalità del corpo, ma ci sono punti particolari come il collo, le orecchie e l’interno della coscia, che possono portarla facilmente all’estasi dei sensi, purché il partner sappia “come” toccarla e non solo “dove” toccarla.

Quindi, sarà interessante riscoprire l’importanza di farsi le coccole, un bisogno radicato nelle profondità dell’essere umano, che lo conduce spesso ad una serie di disturbi comportamentali, a volte psicologicamente invasivi, dovuti proprio alla loro mancanza. Non c’è alcuna distinzione tra uomo e donna quando si parla di carezze, di coccole, del massaggio, o del semplice tocco. Sfiorarsi durante i preliminari può dare una forte stimolazione erotica, sostituendo a volte il rapporto sessuale completo, e portare la coppia al raggiungimento dell’orgasmo.

Alcuni Paesi orientali ritengono il massaggio erotico una vera e propria arte per il raggiungimento di una vita sessuale completa e gratificante. Giocare con il partner stimolandosi con il tatto, baciarsi, mordersi, fino a giungere alla penetrazione, serve a coinvolgere tutte le parti del corpo e riuscire ad unirsi al compagno in una totale comunione di sensi, che non porti esclusivamente ad uno sfogo fisico solitario. Lei non dovrebbe fare l’errore di cominciare i preliminari incentrando la propria attenzione subito sui genitali (non è l’unica cosa importante); mentre lui non dovrebbe correre a lavarsi subito dopo l’atto sessuale, fumarsi una sigaretta o rivestirsi in tutta fretta. Sono tutti comportamenti che possono arrecare fastidio e raffreddare gli animi. Pensate invece ad abbracciarvi, a poggiare il vostro corpo caldo su quello del partner per coglierne le sensazioni, le palpitazioni e, se necessario, aiutate i vostri giochi di seduzione con del buon olio da massaggio aromatizzato; aumenterà le vostre sensazioni, renderà il contatto più fluido e i vostri sensi saranno risvegliati anche dal profumo delle essenze scelte, che vi spingeranno ad abbandonarvi alla passione, aprendo la vostra mente ad un mondo sensualmente erotico.

Annunci

5 pensieri su “Sensual Touch: riscoprire i propri sensi.

  1. Caro Filippo, sono davvero contenta che tu abbia affrontato questo argomento nel tuo bellissimo post…. Hai ragione, ovviamente, e sono più che d’accordo con te!
    Mi permetto una considerazione ancor più specifica.. Molte volte neanche noi sappiamo bene cosa ci piace veramente e cosa di meno o affatto, vuoi perché siamo condizionati dalla sessualità patinata di giornali e film, vuoi perché nel tempo siamo cambiati e non abbiamo avuto modo di verificarlo, o vuoi ancora perché quando ti tocca un altro è sempre diverso da quando ti tocchi tu stesso, diciamo che sarebbe una buona cosa fare “il punto” del nostro piacere… A questo proposito direi che la miglior cosa da fare sarebbe bendarsi entrambi e toccare l’uno il corpo dell’altro, con ogni parte tattile a nostra disposizione… Sarebbe la migliore scoperta reciproca della coppia, ognuno impegnato a percepire nell’altro e in se stesso il piacere assoluto, quello che non è distratto da stimoli fatui… Niente vergogne, falsi pudori, finzioni…solo “sentire”… Sarebbe, fra l’altro, come unire l’utile al dilettevole… 😉

    Liked by 1 persona

    • Condivido il tuo pensiero. Continuiamo a vivere la sessualità come fosse una parte sporca del nostro essere, che ci porta quasi a dover nascondere i nostri istinti primordiali perché ci sentiamo opprimere da quel muro insormontabile che è il Tabù impostoci già dall’infanzia e perpetrato dai vari canali mediatici, per altro ipocriti. Basterebbe semplicemente accettare i nostri istinti e, come tu ben dici, chiudere gli occhi. Le nostra pelle non ha bisogno di occhi e può dare fantastiche sensazioni se vissute senza alcun pregiudizio. 🙂 Grazie per la tua visita.

      Liked by 1 persona

  2. Pingback: Oli Essenziali afrodisiaci: i prodotti della natura che risvegliano i sensi. | Liberi di Essere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...