Liebster Award

liebsterawardRingrazio Nico, curatore del blog  https://poesiacultura.wordpress.com per avermi assegnato questo premio!
Un premio che mi ha lasciato stupito, in quanto del tutto inaspettato, ma molto gradito e che mi darà l’occasione di farmi conoscere dai lettori che seguono il mio blog. Non essendo pratico di questa iniziativa, mi limiterò a esporre le sue regole così come le ho conosciute e risponderò volentieri alle domande di chi mi ha nominato.
Il Liebster Award è un premio, ideato in Germania, che viene attribuito dai blogger ad altri blogger. Ha lo scopo di far conoscere i nuovi blog più promettenti ed è accompagnato da 10 domande a cui rispondere per farsi conoscere meglio e divertirsi nel contempo.
Ecco le regole per partecipare:
· Ringraziare il blog che ti ha nominato.
· Rispondere alle 10 domande.
· Nominare altri 10 blog.
· Porre 10 domande.
· Comunicare la nomina ai 10 blog scelti.

Rispondo alle domande di Nico:

Da quanto tempo hai aperto il blog e quali prospettive ti hanno dato l’input per farlo.
Devo dire che questa non è la mia prima esperienza da blogger, ma il ritorno sulle scene dopo un lungo periodo d’assenza. Periodo durante il quale sentivo fortemente la mancanza della condivisione con i lettori, dell’esprimere il mio pensiero nelle tematiche più disparate, e che mi ha poi spinto ad intraprendere questa nuova esperienza con rinnovata energia, nonostante mi dedicassi, contemporaneamente, alla stesura del mio primo romanzo.

Come lettore preferisci un blog monotematico o un blog che dia spazio a varie tematiche
Da lettore mi piace spulciare le pagine dei blog che affrontano varie tematiche, come tra l’altro è il mio, ma non disdegno i blog monotematici, ne seguo parecchi e lo faccio volentieri, perché riescono ad arricchire il mio bagaglio culturale e spirituale.

Quanti libri possiedi in casa e quali sono gli ultimi tre che hai letto.
Non li ho mai contati ma posso dire di averne veramente tanti e di vario genere: il vantaggio di iscriversi ai vari club del libro e farsene arrivare tre o quattro al mese. Degli ultimi tre libri che ho letto (non me ne vogliate), due riguardano opere di miei colleghi pubblicati dalla Watson Edizioni, il terzo è stata un piacevole rilettura:
1 Quando le cavallette vennero in città di Vincenzo Restivo;
2 Un gioco da ragazzi di Antonio Schiena;
3 La spiaggia infuocata di Wilbur Smith.
Sulla mia scrivania sono già pronti altri libri da divorare nel corso dell’estate.

Quale genere di lettura ti piace e in quanto tempo riesci a leggere un libro.
Come dicevo, non ho un genere di lettura preferito e la mia libreria ospita testi che toccano quasi tutti i generi: dal documentario d’inchiesta, alla raccolta di poesie, passando per la novella e il romanzo giallo.
La tempistica dipende molto dal tipo di opera ma, generalmente, e impegni permettendo, riesco a leggere un libro nel tempo massimo di una settimana.

Quando leggi un libro, pensi a quello che vorrebbe comunicarti chi lo scrive oppure ad interpretarlo in base al tuo   pensiero.
Dipende dalla storia. Quando leggo un testo tendo sempre ad immedesimarmi nell’autore dell’opera, cerco di carpire il messaggio nascosto nelle sue parole, le sue sofferenze, le sue esperienze, e quella storia appena letta rimane nella mia mente per giorni interi suscitando, a volte, pensieri del tutto personali.

Compri solo libri nuovi o ti piacciono anche quelli usati che si trovano nei mercatini.
Generalmente non tendo a fare distinzioni tra nuovo o usato, se la storia è intrigante va bene lo stesso. Ma spesso mi trovo a girare tra le bancarelle alla ricerca del libro dall’aria vissuta. Sarà per quell’aspetto saggio ma, a volte, un libro usato riesce a intrigarmi più del nuovo.

Presteresti un tuo libro ad un amico?
Da autore preferirei che li acquistasse, ma non mi sono mai rifiutato di prestare un libro ad un amico o ad un parente. L’unica condizione che ho sempre posto, è quella di fare la dovuta attenzione poiché, ogni singolo libro, rappresenta per me un tesoro, una nuova vita, e come tale va rispettata.

Due libri che non devono mai mancare sul tuo comodino.
Ne dirò tre: Quattro dopo mezzanotte di Stephen King, Topolino e la Sacra Bibbia.

Pensi che il formato virtuale possa sostituire il cartaceo?
Credo che oggi non si possa fare a meno di valutare il supporto virtuale, ma non credo che riuscirà a soppiantare totalmente la bellezza di un buon libro cartaceo, il suo peso e l’odore delle sue pagine. Il virtuale fa parte della nuova realtà editoriale e in quanto tale va apprezzato e sfruttato, per far si che sempre più lettori si appassionino al mondo letterario.

Devi restare su un’isola deserta per tre anni, scegli 5 libri da portare con te.
Le avventure di Robinson Crusoe;
Dracula;
Il vecchio e il mare;
Il settimo papiro;
Il nome della rosa.

Ora le dieci domande da rispondere per i 10 blogger che citerò sotto:

1 Quanto tempo dedichi al tuo blog?

2 Cosa vuoi esprimere attraverso le pagine del tuo blog?

3 Da dove trai la tua ispirazione per i tuoi post?

4 Qual è il momento della giornata che preferisci dedicare alla lettura dei tuoi temi preferiti?

5 Quale libro ti è rimasto più impresso nella memoria e perché?

6 Se tu potessi essere il personaggio di una storia, quale parte vorresti interpretare?

7 Si avvicina l’estate, scegli il mare, i monti o la campagna?

8 Qual è il luogo che vorresti poter visitare?

9 Cosa ti preoccupa dell’era moderna?

10 Qual è il tuo sogno nel cassetto?

Le nomination:
https://nakazuchi.wordpress.com/
https://claudiodifilippo.wordpress.com/
http://bloodyivy.it/
https://isabelladifronzo.wordpress.com/
https://quadernodipoesie.wordpress.com/
https://jfmastinu.wordpress.com/
https://chiaraleggetroppo.wordpress.com/
http://creandoidee.com/
https://lagallinellainfuga.wordpress.com/
https://umeha.wordpress.com/

Annunci

3 pensieri su “Liebster Award

  1. Grazie per la nomina, Filippo, ne sono molto lusingato 🙂
    Avendo di recente ricevuto lo stesso premio – ed avendo già ottemperato ai miei doveri di premiato! –, mi limiterò a rispondere alle domande che mi hai posto, senza nominare a mia volta altri blog…
    Arrivederci su Picd’A!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...