U Pupu cu’ l’uovu, tradizioni di sicilia!

In origine veniva rappresentato nella forma di un pupazzo, il cosiddetto “Pupu”, che inglobava l’uovo sodo, ma l’estro dei pasticcieri e delle donne siciliane, lo ha modificato nel tempo facendolo giungere sulle nostre tavole in tante altre forme. Ma la cosa che conta di più non è la forma del “Pupo”, bensì l’uovo che simboleggia la  Santa Pasqua.
pupo-con-luovoE’ una tradizione di origine persiana, risalente fin da prima della nascita di Cristo, durante la quale si usava scambiarsi uova di gallina per festeggiare l’arrivo della primavera.

uova-colorateAnche questa usanza, come molte altre, venne poi assorbita dal cristianesimo, e l’uovo divenne simbolo di nascita e punto cardine dei quattro elementi fondamentali della vita: acqua, aria, terra e fuoco; motivo per il quale, in occorrenza della Pasqua, le uova sode e colorate venivano benedette in chiesa.


Pupu cù l’uovu per alcuni, Cuddura per altri, è comunque un dolce che sarà molto gradito tanto dai più piccini quanto dagli adulti. Creato come un biscotto oppure come del semplice pane dolce, la sua forma e nome ha assunto varie trasformazioni a seconda della zona di creazione.

Ingredienti per la creazione del “Pupu cù l’ouvo” palermitano

Pasta per 6 porzioni o pupi
500 gr di farina 00
150 gr di zucchero semolato
125 gr di strutto
2 uova intere
5 grammi di ammoniaca per dolci
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vaniglia in polvere o meglio un baccello
2 cucchiai di latte

Per la Glassa
200 gr di zucchero a velo
1 cucchiaio di rum
4 cucchiai di acqua

Guarnitura e Decorazione
6 uova sode
diavoletti colorati


Procedimento Pasta e Cottura
Far bollire le uova fino a renderle sode.
Appena pronte metterle in acqua fredda per circa dieci minuti e, quando fredde, sbucciarle e metterle da parte.
Amalgamare bene tutti gli ingredienti per la pasta e lavorarli fino ad ottenere una frolla morbida.Ricavare sei palline di ugual peso e confezionare i “pupi cù l’uova” spianando ogni pallina, fino a raggiungere uno spessore di circa ½ centimetro, inglobare l’uovo sodo e comporre la figura a piacimento.Mettere il tutto su una placca foderata con carta forno e infornare a 180° (meglio se preriscaldato).
Quando i “pupi” saranno cotti, metteteli a raffreddare e preparate la glassa.

Preparare la Glassa
Versate lo zucchero a velo e un cucchiaio di rum all’interno di una ciotola e amalgamate il tutto.
Aggiungete acqua, poco per volta, continuando ad amalgamare senza formare grumi e fino ad ottenere un composto scorrevole.A questo punto non vi rimane che colare la glassa sui vostri “pupi’ raffreddati e cospargerli con i diavoletti colorati.
Lasciate alla glassa il tempo di solidificarsi e poi gustate a volontà queste pelibatezze della tradizione siciliana.

Annunci

Un pensiero su “U Pupu cu’ l’uovu, tradizioni di sicilia!

  1. Pingback: Buona festa del papà e reblog idee per la Pasqua imminente. | Liberi di Essere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...