Il Vaccino ci salverà…?

Perché parlare ancora di vaccini? Semplicemente perché ci stiamo avvicinando al periodo in cui le TV o altri Mass Media, cominceranno la campagna sulla loro utilità e ci diranno per filo e per segno quanti cittadini verranno colpiti e a che ora arriverà l’epidemia X, come se ne fossero informati in anticipo o se tutto fosse studiato a tavolino. Tra le tante cose curiose che accadono in questi tempi bui, stranamente chi ha contratto il virus è stato proprio chi ha preventivamente fatto la vaccinazione, quella stessa vaccinazione che tanti scienziati evitano come la peste. Infatti, il Dr. Anthony Morris, ex direttore di controllo dei vaccini della FDA, ha dichiarato: “Non vi è alcuna prova che ogni vaccino antinfluenzale sia dunque molto efficace nel prevenire o attenuare ogni attacco di influenza. L’influenza si può evitare e i nostri corpi sono progettati per evitare i virus in maniera naturale ed efficace. Mangia sano, fai esercizio fisico, dormi bene, e il tuo corpo avrà tutte le vaccinazioni necessarie per prosperare e stare bene. Ricordate poi un’altra amara verità: i medici non si vaccinano!”
Come il Dr. Morris, in molti dichiarano che i vaccini antinfluenzali sono meno utili delle normali misure igieniche personali, tuttavia possono però essere molto pericolosi e portare alla morte. Nonostante le molte critiche da parte di medici coscenziosi, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) porta avanti una sospetta politica pro-vaccinazione di massa. Tutte le persone hanno il dovere (e il diritto) di informarsi sull’argomento prima di dare o meno, il proprio “Consenso Informato” alla vaccinazione e consigliare i familiari che sono impossibilitati a farlo, come i bambini o gli anziani.

sars
Il 6 Novembre 2009, il primo ministro polacco Donald Tusk, ha accusato le società farmaceutiche di voler addossare sul governo la responsabilità degli effetti secondari delle vaccinazioni contro l’influenza H1N1 e, di conseguenza, si è rifiutato di acquistarli.
“Sappiamo che le società farmaceutiche che vendono questi vaccini contro l’influenza H1N1 non vogliono assumersi la responsabilità degli effetti secondari di questi preparati” ha dichiarato Tusk alla stampa.
“Rifiutano di lanciare esse stesse sul mercato questi vaccini, perché sanno che la loro responsabilità giuridica sarebbe più importante. Queste società ci chiedono delle clausole che non sono conformi alla legislazione polacca, e che fanno ricadere tutta la responsabilità sul governo del paese: gli effetti secondari e le indennità eventuali”.

Ma cosa diavolo contengono questi vaccini da renderli così pericolosi per la salute dell’uomo?

Sembra che i vaccini possano contenere:
Batteri o virus vivi (o morti) di origine animale (colture batteriche allestite su organi di animale);
Endotossine batteriche, tossine ad alto livello, antibiotici, proteine eterologhe, materiale e tessuto genetico proveniente dalle uova di pollo, dai reni di cani o scimmie, dal cervello di coniglio, mucche, maiali, feti umani abortiti, mercurio, formaldeide, glicole etilenico (antigelo) ed anche alluminio in ragione dello 0.25% per dose ed altamente tossico, fenoli e contaminanti virali.

“Reazioni note dopo la Vaccinazione”

Danni cerebrali, paralisi, meningiti, encefaliti, shock, febbre alta, diarrea, mal di testa, vomito, crisi respiratorie, irritabilita’e crisi di pianto continuo, narcolessia improvvisa, crisi violente con urla, sonno eccessivo, otiti, morte nel sonno.

“Effetti collaterali a lungo termine (Ben documentati) generalmente ritardati e dallo sviluppo insidioso”

Essi possono essere: frequenti, (asma, infezioni ricorrenti), meno frequenti (autismo) e rari (lupus).
Debolezza immunitaria, asma, allergie, eczemi e vasculopatie, alterazioni del comportamento, difficoltà di apprendimento e paralisi, tonsilliti frequenti, otiti, reumatismo articolare, sordità, cecità, Morbo di Crohn, leucemia, cancro, sclerosi multipla, sindrome da fatica cronica, lupus, problemi psichiatrici, autismo, ritardo mentale, epilessia, parkinsonismo, sindrome di Guillan-Barrè, insufficenza epatica, renale e cardiaca, alzheimer.

SwineFlu

Ma fino ad ora, i vaccini ci hanno salvato da qualcosa?

A detta di qualcuno, le vaccinazioni in realtà non hanno diminuito la percentuale di morte per malattie infettive. In America le vaccinazioni sono obbligatorie e le epidemie colpiscono il 100% delle persone vaccinate. In Svezia non si vaccinano più i bambini contro la Pertosse perché il vaccino è stato riconosciuto: pericoloso ed inefficace.
E’ ormai noto che le vaccinazioni indeboliscono il sistema immunitario e queste vaccinazioni polivalenti hanno trasformato innoque malattie infantili in serie e gravi affezioni morbose. La pertosse era in declino sino a quando la vaccinazione fu resa obbligatoria nel 1978, triplicandone l’incremento. Nel 1975 il Giappone cessò di vaccinare i bambini sotto i due anni e subito passò dal 17mo posto ad essere un paese con la più bassa percentuale di mortalita’ infantile. Ma dal 1988 (anno in cui fu deciso di vaccinare i bambini nei primi tre mesi di vita) c’è stata un inversione di tendenza. Interessante è il fatto che in Australia gli allevatori non vaccinino più i cani perche’ interferiscono con l’immunita’ e la fertilita’ dell’animale stesso.

Quello che sembra sia stato scoperto è che il nostro corpo reagisca ai vaccini riconoscendoli come nemici, rispondendo eccessivamente ad una reazione immunologica non solo contro il virus, bensì anche sullo stesso organismo danneggiandolo.

Nel 2004 abbiamo assistito a scene di paura collettiva per l’insorgenza dei virus SARS e Aviaria H5N1 e la stessa cosa è successa tra gli anni 2009 – 2010 con la falsa pandemia di H1N1 suina che ha portato molta gente a vaccinarsi in forma preventiva e che poi si è risolta in un flop, grazie anche alla consapevolezza della gente che ha saputo informarsi e condividere le proprie conoscenze. A breve potremmo sentire qualcuno dichiarare apertamente l’arrivo del vaccino contro l’Ebola confermando il copione che i Big ci hanno riservato, ma basterà pensarci due volte prima di farsi vaccinare e fare una scelta del tutto personale e, magari, che non riempia le tasche già gonfie delle industrie farmaceutiche.

Annunci

2 pensieri su “Il Vaccino ci salverà…?

  1. Pingback: Cavie inconsapevoli!!! | Liberi di Essere

  2. Pingback: Stiamo diventando tutti celiaci o si tratta dell’ennesimo complotto? | Liberi di Essere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...