RFID Chip, Il microchip che ucciderà gli schiavi!

Oggi, i software per il riconoscimento facciale partono dagli occhi, passano poi a mappare i contorni del viso e li confrontano con i milioni di volti già presenti in un database, fornito ignaramente dagli stessi utilizzatori di software per il social network, e che è sempre in crescita di giorno in giorno.
Tutto questo non era ancora sufficiente a garantire la sicurezza delle nazioni ed era necessario pensare a qualcosa di più potente e discreto. Si chiama “RFID Chip” ed è il microchip che ucciderà gli schiavi! Se ne è parlato molto negli anni passati, ma non abbastanza!

Nato dalla mente di un inventore saudita (?), prodotto, a quanto pare, dalla Motorola e approvato dalla US Food and Drug Administration (FDA) per l’uso sugli esseri umani.
E’ impiantabile tramite una semplice siringa, sulle braccia o sulla fronte, e fa sembrare il tutto un classico thriller holliwoodiano.
Progettato inizialmente con scopi positivi, quali:
Poter rintracciare i malati di Alzheimer che vagabondano;
Monitorare a distanza i parametri vitali degli atleti professionisti, prevenendo gli arresti cardiaci nei calciatori;
Rintracciare il cane smarrito, tramite questo dispositivo RFID il veterinario potrà rintracciare il proprietario;
Rintracciare le chiavi perse, il portafogli, le carte personali smarrite.
Molti si preoccupano solo del fattore privacy, ma in realtà chi ha inventato questo dispositivo, si è già spinto molto oltre.
Infatti, il Microchip RFID può anche uccidere, e questo non è uno scherzo!
Contiente un amplificatore di energia elettromagnetica  e se ti avvicini troppo ad un campo magnetico ti puoi bruciare
Include un dispositivo GPS miniaturizzato utilizzabile per monitorare terroristi, criminali, evasi, immigrati clandestini, oppositori politici, disertori ed eventualmente ucciderli a distanza. Sembrerebbe che il chip includa anche una dose letale di cianuro che può essere attivata in qualsiasi momento per dare una morte rapida e dolorosa a chi sta scappando.
Nell’ambito del tracciamento GPS, lo stato di Washington sta registrando un certo numero di maniaci sessuali tramite impianto nella spalla, poiché i braccialetti venivano facilmente tolti dall’interessato, compromettendo l’esito positivo dell’operazione.
Sembra che gli USA l’abbiano approvato come dispositivo medico di classe 2, per identificare pazienti ad alto rischio nelle situazioni d’emergenza.

Durante un’intervista fattagli dalla FoxNews, Scott Silverman (CEO Applied Digital Solutions) ha dichiarato di averlo già impiantato e che era un dispositivo discrezionale, volontario e certamente cruciale per l’evoluzione informatica della sanità. Ha precisato che può essere inserito in un braccio con una semplice iniezione, come fosse una semplice penicillina fatta sotto l’effetto di un anestetico, e coperto poi con un semplice cerotto. Dopo due giorni dimentichi pure di averlo.

implantrfidAlla domanda dell’intervistatore: “E’ vero che è in atto una paurosa cospirazione e che questo è un passo in una spirale senza ritorno? Cioè, per soddisfare un falso senso di sicurezza ci ritroveremo tutti sotto il controllo della Commissione Trilaterale e di quelli che vogliono dominare il mondo?”, ha risposto negando con fermezza.
Intanto l’America ha cominciato ad impiantarlo già dal 2013, ed in Spagna esiste una discoteca dove é in fase di sperimentazione.
Nel “BAYA BEACH”, puoi ordinare un cocktail senza tirare fuori il portafoglio ed il chip pensa a togliere automaticamente il denaro dal conto bancario.
chipspagna

Probabile scenario futuro indicato dagli USA per divulgarne l’uso.
L’anno è il 2017: venite trasportati di fretta in ospedale privi di sensi, senza avere con voi documenti d’identità o indicazioni sulla situazione medica, ma grazie ad un microchip impiantato sotto pelle tutto quello che serve è già lì! Una reale carta d’identità biometrica!
Tutta questa tecnologia è basata su una semplice domanda: “io sono davvero chi dico di essere?”.

Cosa ci aspetta nel prossimo futuro?
Attraverso le tecnologie biometriche possiamo già fare a meno di portafogli (alcuni clienti di un supermercato di Chicago pagano usando le proprie impronte), delle chiavi di casa (alcune serrature di sicurezza si aprono già con le impronte digitali), ma qualcuno ha deciso che entro il 2017 tutta la popolazione mondiale dovrà ricevere il marchio della bestia, proprio come è scritto in Apocalisse 13:16-17: “tutti, grandi e piccoli, ricchi e poveri, liberi e schiavi, riceveranno il marchio sulla mano destra o sulla fronte e nessuno potrà vendere o comprare se non avrà il marchio della bestia o il numero del suo nome.”

Da Wikipedia: Sulla rete Internet esistono siti che diffondono l’idea secondo cui, negli Stati Uniti d’America, l’impianto sottocutaneo di microchip sarebbe reso obbligatorio dalla riforma del Sistema sanitario statunitense varata da Barack Obama. La finalità degli impianti sarebbe l’implementazione di tecnologie per la sorveglianza occulta della popolazione. Teorie congeneri sono state affermate, nel 2013, anche da un parlamentare italiano, il deputato Paolo Bernini. Notizie simili circolano già da anni in varie forme, tutte rivelatesi teorie del complotto.

Personalmente posso solo invitarvi ad una sana ricerca dei fatti e fare da voi le dovute considerazioni. Io mi limito a riportare i fatti così come conosciuti ed appresi in giro per la rete e canali tematici, ma sta al lettore decidere se quanto scritto è meritevole di considerazione e debba essere approfondito.

Effetti vaccino H1N1 e Papilloma virus… prossimamente su questo canale.

Annunci

6 pensieri su “RFID Chip, Il microchip che ucciderà gli schiavi!

  1. Pingback: Rc Auto, addio al tagliando cartaceo. | Liberi di Essere

  2. Pingback: Stiamo diventando tutti celiaci o si tratta dell’ennesimo complotto? | Liberi di Essere

  3. Pingback: Le spie del cielo, targate Pentagono. | Liberi di Essere

  4. Pingback: Da Dangerous Waters a Sea Hunter, quando un videogioco diventa realtà. | Liberi di Essere

  5. Pingback: Avete accettato il codice a barre, accetterete anche questo! I vostri bambini saranno dotati di microchip “il più presto possibile”. | Liberi di Essere

  6. Pingback: Cyberworld: vivremo per sempre. | Liberi di Essere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...